Backup in cloud con QNAP e ReeVo

Pubblicato il: 14/04/2015
Autore: Redazione ChannelCity

Di fatto i clienti QNAP, che fino al 31 luglio 2015 acquistano un nuovo prodotto, disporranno di una soluzione completa per il backup dei dati oltre che in modalità Private Cloud anche nell’infrastruttura Public Cloud del partner ReeVo.

QNAP, in partnership con ReeVo, Service Provider specializzato in soluzioni e servizi di Cloud Computing, offre in esclusiva per il mercato italiano - ai nuovi clienti - uno spazio di archiviazione in Cloud di 1 TByte per sei mesi nei Cloud Center ReeVo ad alta capacità localizzati sul territorio italiano (http://qnap.reevo.it/).
Si rafforza così la visione di un Cloud trasparente e sicuro con certezza della localizzazione dei dati, anche di backup, sul territorio italiano.
Di fatto i clienti QNAP che fino al 31 luglio 2015 acquistano un nuovo prodotto disporranno di una soluzione completa per il backup dei dati oltre che in modalità Private Cloud anche nell’infrastruttura Public Cloud del partner ReeVo.
qnap-reevo.jpgIl Public Cloud ReeVo è infatti studiato per offrire elevati standard di servizio e di sicurezza garantendo allo stesso tempo la flessibilità oggi necessaria a tutte la aziende. L’infrastruttura di Cloud Storage di ReeVo, compatibile al 100% con lo standard S3, è integrata con l’applicazione S3 Plus QNAP, che consente di effettuare il backup dei dati, con logiche di conservazione personalizzabili, senza disturbare il normale utilizzo della connessione Internet grazie ai meccanismi di compressione e limitazione oraria del consumo di banda.
QNAP, che ha il suo core business nella produzione di soluzioni NAS, ha infatti annunciato di recente la disponibilità di stazioni CloudBackup sui propri prodotti, un servizio pensato per potenziare il supporto di backup dei dati memorizzati che consente agli utenti di costruire un piano anche più ampio di Disaster Recovery. La stazione CloudBackup permette, inoltre, a chi ne usufruisce di sfruttare il proprio Cloud storage in modo più economico, sostenendo la compressione dei file di backup, eliminando regolarmente i file in base alle impostazioni predefinite e individuando i file sparsi per evitare di eseguire il backup dei dati non necessari.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota