Centro Computer, anno positivo con focus su team specializzati, networking e MSP. Si torna ad assumere

Pubblicato il: 22/11/2015
Autore: Barbara Torresani

Bilancio dei primi dieci mesi del 2015, con un andamento positivo. Buone le performance di Software Defined Data Center, Unified Communication e Networking & Sicurezza. Lo racconta Roberto Vincenzi.

Nel 2015 è partito il quarto decennio di Centro Computer, il corporate reseller con radici profonde e sede a Cento, nella provincia di Ferrara, con cinque uffici sul territorio e un organico di 140 persone, che nel 2014 ha festeggiato i trent’anni di attività. Un nuovo decennio partito positivamente, con un’ottima crescita a doppia cifra nelle componenti principali ma, soprattutto, come dice Roberto Vincenzi, Vice Presidente, con nuove assunzioni, dopo anni in cui tutto ciò non è stato possibile: “Per un’impresa il fatto di non assumere rappresenta un segno di debolezza. Dalle origini Centro Computer ha sempre avuto un turnover continuo - in oltre 30 anni sono passate circa 500 persone - segno dello stato di buona salute aziendale. Poi i tempi duri recenti ci hanno impedito di farlo. Ma finalmente oggi la rotta si è invertita”.     

roberto-vicenzi.jpg
Roberto Vincenzi, Vice Presidente Centro Computer
Vincenzi fa il punto di un anno vissuto positivamente
– fino al 30 ottobre - indicando le principali aree di focalizzazione a le attività svolte. A ridosso della fine anno il corporate reseller ha messo ha segno un fatturato totale in crescita del 12% (di cui l’80% attribuibile a vendita di hardware e software e il 20% ai servizi) – con l’obiettivo di chiudere l’anno mantenendo questa percentuale di crescita -, un + 15% dei servizi (è l’area dove è coinvolto il maggior numero di dipendenti al fine di portare soluzioni più specializzate e innovative ai clienti ma anche creare posti di lavoro). Tre i pilastri della strategia avviata nel 2015 che proseguirà con intensità nel 2016: team, networking e Managed Service Provider.
Proprio per dare un’accelerata al business dei servizi Centro Computer ha strutturato l’organizzazione servizi in otto team fortemente specializzati – Cloud, Software Defined Data Center, Networking e Sicurezza, Unified Communication, MSP, Digital Signage, Print Management, Solution Group – ciascuno costituito da 3-4 persone di profilo tecnico che si interfacciano sia con i clienti sia con i commerciali - gestiti ognuno da un team leader – sotto la direzione di Roberta Pareschi, che coordina  i team  integrati con la forza commerciale.
Il Networking assume un ruolo sempre più centrale e strategico nella proposizione societaria: Oggi tutto è connettività e passa dalla rete IP – dati, voce, video,…Il networking – cablato e su filo – deve funzionare sempre come l’energia elettrica”, enfatizza Vincenzi. Il networking in abbinata alla sicurezza nei primi 10 mesi dell’anno ha registrato una crescita del +52%. E poi c’è la direttrice Managed Service Provider: “Un nuovo modo di fornire i servizi in modalità remota trasformandoli in costi operativi chiari e definiti; un nuovo modo di parlare ma anche ascoltare il cliente”, afferma.  In questo caso Centro Computer opta in prevalenza per la proposta cloud Azure di Microsoft, ma nulla gli vieta di appoggiarsi su altre piattaforme come, per esempio, SoftLayer e Netalia.

Guardando alle tecnologie portate sul mercato dal vendor, a fare la parte del leone è ancora la componente di Software Defined Data Center con i brand VMware e HP e in parte minoritaria con IBM, ci sono poi le tecnologie di Networking e Sicurezza – componente in crescita del 52% in questi primi 10 mesi - con vendor come Veeam che si distinguono per un’offerta che risponde a logiche di virtualizzazione – e tutta l’area che afferisce alle Unified Communication & Collaboration – che in questo lasso temporale ha messo a segno un +250% puntando in prevalenza sulle tecnologie di Microsoft (Skype for Business) e quelle di videoconferenza professionale di Lifesize (in particolare Lifesize Cloud), che non richiede l’utilizzo di hardware nell’infrastruttura che prevede un pagamento a canone per utilizzo. Da citare come caso utente quello di Coop Nordest, che ha adottato la piattaforma Microsoft Office 365, uniformando i sistemi e migliorando l’esperienza dei collaboratori.
Coop Nordest si è rivolta a Centro Computer, già partner tecnologico per progetti di infrastruttura e consulenza trasversale. In seguito ad una prima fase di analisi del contesto, Centro Computer ha supportato il cliente nell’adeguamento di hardware e software, aggiornando anche il sistema operativo di alcune macchine. Successivamente è stato implementato il pacchetto Microsoft Office 365, per un totale di 360 licenze, e in circa due settimane gli utenti hanno potuto iniziare ad utilizzare i diversi componenti della suite e beneficiare di una piattaforma uniforme, trasparente e intuitiva. Grazie alla nuova soluzione, infatti, i dipendenti possono condividere documenti e informazioni e visualizzare i file provenienti dall’esterno, oltre a disporre sempre della versione più aggiornata degli applicativi. Inoltre, con le funzionalità Active Directory e Single Sign On, gli utenti hanno accesso ai servizi sia in cloud sia on premise con le medesime credenziali, godendo della stessa esperienza di lavoro su qualsiasi dispositivo. Allo stesso tempo, il reparto IT può mantenere continuamente sotto controllo lo stato di assegnazione e disponibilità delle licenze, con la certezza di avere sempre la release più recente del prodotto.
chiaravincenzi.jpg
Chiara Vincenzi, Responsabile Marketing Centro Computer
Da segnalare anche la buona performance della parte di Digital Signage, in crescita del 28%, e l’attività di Print Management che prevede la gestione delle stampanti in cloud attraverso software proprietari (circa 7 mila stampanti gestite).
Insomma… il 2015 sembra delinearsi a tutti gli effetti come un anno molto positivo per il corporate delear – con crescita di utile e ritorno alle assunzioni: sono quattro le nuove figure assunte quest’anno, due profili di vendita senior, un sistemista e una figura junior che ha preso il posto di Chiara Vincenzi, fresca di nomina a Responsabile Marketing, dopo anni in diverse funzioni aziendali. A lei la responsabilità delle attività di sviluppo della comunicazione aziendale – organizzazione di incontri face-to-face, webinar, videoconferenze multiple, tavole rotonde, …  ma soprattutto della comunicazione social volta ad abilitare nuovi modi di comunicare e nuovi modelli di vendita attraverso l’utilizzo di strumenti come Linkedin che allargano gli orizzonti di collaborazione anche alle linee di business.
Una buona base di partenza per guardare con ottimismo al 2016 con l’idea di rafforzare ulteriormente il team con l’introduzione di due figure di vendita (una a Padova e una a Faenza), investire ulteriormente sul cloud computing e sulla componente servizi, implementare il nuovo Crm di Microsoft e migliorare la partnership con alcuni vendor.
Rispondendo sempre al motto aziendale: innovare per crescere!

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota