Fujitsu Lifebook S936, leggero e potente (TEST)

Pubblicato il: 03/01/2017
Autore: Ernesto Sagramoso

Un notebook basato sulla sesta generazione di Cpu Intel, configurabile in funzione delle esigenze degli utenti. Ha un ottimo display e un lettore di impronte digitali. Inoltre, grazie al disco SSD, i tempi per il boot o l’apertura di un programma si riducono drasticamente.

Il segmento dei portatili è diviso in due categorie, una dedicata al Consumer e una al Business. Alla prima appartengono i prodotti, commercializzati principalmente nelle catene della grande distribuzione, che vengono promossi in virtù del prezzo contenuto. Si tratta di modelli con display da 15 pollici, disco magnetico e con un peso che supera largamente i due chilogrammi. L’utente che desidera un portatile potente e leggero deve invece rivolgersi al segmento professionale. Il Lifebook S936 di Fujitsu fa parte di quest’ultima categoria ed è dotato di un video con una diagonale di 13,3 pollici, di un disco allo stato solido e pesa sensibilmente meno di un chilo e mezzo.
fujitsu lifebook 936.JPG


Lifebook S936: descrizione
Fujitsu Lifebook S936, dall’estetica molto pulita, presenta uno chassis realizzato, come il pannello superiore, con una lega di magnesio. La tastiera adotta dei pulsanti a isola dal funzionamento preciso e silenzioso. Grazie al tasto “Fn” è possibile compiere velocemente operazioni ricorsive come lo spegnimento della scheda wireless, operazione che consente di ridurre il consumo energetico e aumentare l’autonomia. Molto comoda la retroilluminazione dei tasti che facilità il lavoro in ambienti poco illuminati. Come display sono disponibili due pannelli antiriflesso con una risoluzione rispettivamente di 2.560x1.440 (WQHD) e 1.920x1.080 (Full HD), e due glare di tipo touch con la medesima matrice di punti. Considerata la classe di questo notebook, ma soprattutto l’abitudine consolidata all’utilizzo degli smartphone, è consigliabile scegliere il touchscreen. Per quanto riguarda la risoluzione, con una diagonale di 13,3 pollici di base è preferibile optare per il Full HD, mentre il WQHD è indicato quando si lavora con applicazioni Cad o video editing. Ricordiamo che sul lato sinistro sono presenti le porte Vga e Hdmi per il collegamento di un monitor esterno o di un videoproiettore. L'interfaccia Hdmi, inoltre, permette di pilotare un display 4k da 3.840x2.160 pixel.
fujitsu lifebook 936 hdmi.JPG
Il Lifebook in prova dispone di una webcam a standard 720p che, insieme a due microfoni che l’affiancano, che consente l’utilizzo di programmi di videoconferenza come Skype Professional (conosciuto anche come Microsoft Lync) oppure di registrare filmati con audio stereo. Sono inoltre presenti due piccoli altoparlanti, le prese mini jack per un microfono e una coppia di diffusori esterni. Parlando di sicurezza, il Lifebook è in grado di gestire un lettore per le impronte digitali o uno per il palmo della mano.
fujitsu lifebook 936 lettore impronte.JPG

Grazie a queste opzioni si velocizza anche l’autenticazione dell’utente che non deve ricordarsi più password lunghe e complicate. Il software di gestione permette di decidere se richiedere la lettura biometrica prima del boot di Windows o dell’attivazione del sistema operativo e quando il portatile passa in standby per l’assenza prolungata dell’operatore. Fujitsu Lifebook S936 adotta la funzionalità Advanced Theft Protection (Atp) che permette di tracciare l’unità e, in caso di furto o di smarrimento, di cancellare i dati da remoto. Tra le altre funzionalità sottolineiamo la possibilità di bloccare la macchina se non si collega a un determinato server con una cadenza programmata. Il Lifebook S936 è dotato anche di un lettore per memory card e di uno per smart card, utile anche per gestire il login e le soluzioni per la firma digitale previste dalla nostra legislazione. Per evitare furti è disponibile una presa per il Kensington Lock Cable (opzionale) che consente di bloccare il Lifebook alla scrivania. Sul lato destro troviamo un vano che può ospitare un masterizzatore tristandard (CD, Dvd e Blu-ray) oppure una seconda batteria.

Caratteristiche tecnologiche al top
Il Lifebook S936, come è facile intuire dalla sigla (il terzo numero identifica infatti la generazione dei Core), adotta la sesta generazione delle Cpu Intel sviluppata specificatamente per questi prodotti. Si tratta della versione a basso consumo (solo 15 W) e più precisamente del modello i7 6600U e i5 6200U/6300U. Sono chip dual core che, grazie alla tecnologia Hyper-Threading, vengono visti dal sistema operativo come quattro microprocessori separati. La frequenza del Core i7 è di 2,6 GHz, valore che può raggiungere i 3,4 GHz nelle situazioni di maggior stress grazie alla Turbo Boost technology 2.0. Per quanto riguarda i Core i5 si parla di 2,3/2,8 GHz per il primo e 2,4/3 GHz per il secondo. Il 6600U e il 6300U sono processori della famiglia vPro che offrono numerose facilities legate alla sicurezza e al management. I nuovi Core sono compatibili sia con la “vecchia” memoria Ram di tipo DDR3 sia con la più recente e performante DDR4, soluzione scelta da Fujitsu. Sulla piastra madre è presente un banco da 4 GByte mentre nell’unico slot di espansione disponibile è possibile inserire moduli da 4, 8 e 16 GB che consentono di raggiungere i 20 GB, quantità sufficiente anche per la maggior parte delle applicazioni anche di grafica avanzata. La soluzione Lifebook sfrutta il nuovo controller video HD Graphics 520 interno al microprocessore, in grado di garantire ottime prestazioni con un basso consumo. Interessante la capacità di gestire fino a tre display, compreso quello interno. Per quanto riguarda lo storage è possibile scegliere un SSHD da 500 GB oppure una unità allo stato solido con una capacità di 128, 256 e 512 GByte (i modelli più capienti sono in grado di gestire la crittografia hardware secondo lo standard Opal). Il modello in prova montava un velocissimo Samsung SSD PM871 256GB da 256 GB con connettore M.2.

Ampia connettività
A differenza della maggior parte dei modelli concorrenti, il prodotto in prova integra una porta Gigabit Ethernet, caratteristica importante quando si lavora in ambienti non coperti da un router WiFi. È poi possibile se non indispensabile installare il modulo wireless AC8260NV 11ac di Intel compatibile con tutte le versioni del protocollo 802.11, compresa la più recente “ac” e il Bluetooth 4.1. È inoltre disponibile la scheda 3G Sierra Wireless EM8805 e quella 4G Sierra Wireless EM7305 per accedere a Internet tramite rete cellulare ad alta velocità, soluzione utile quando non si può sfruttare la funzionalità di tethering dello smartphone. Fujitsu offre, sempre in opzione, anche un trasmettitore Nfc.

Il mondo degli accessori
Il Port Replicator è sicuramente l’accessorio più interessante tra quelli proposti dall’azienda giapponese, specialmente per gli utenti che utilizzano il Lifebook come unico elaboratore. Consente infatti di non perdere tempo nel collegare il monitor, il mouse e le altre periferiche poiché basta inserire il portatile in questa docking per attivare istantaneamente tutte le interfacce. Il Port Replicator offre quattro porte Usb 3.0, due DisplayPort, una Vga, una Dvi e una Ethernet. È presente inoltre una eSATA per un hard disk esterno compatibile con questo standard.
fujitsu lifebook 936 port replicator.JPG
Ricordiamo che è in grado anche di caricare automaticamente le batterie dalla macchina. Tra gli altri accessori segnaliamo una borsa molto compatta per il trasporto, un set mouse/tastiera wifi e una cuffia con microfono.

Conclusioni
Fujitsu Lifebook S936, disponibile con la versione 10 Pro o 7 Professional di Windows, è sicuramente una soluzione al top. Infatti, nonostante sia piccolo e leggero, è dotato di un microprocessore potente, di un ottimo display e di un lettore di impronte digitali. Grazie poi al disco SSD i tempi per il boot o l’apertura di un programma si riducono drasticamente. Ricordiamo che questo portatile viene costruito in Giappone e che tutti gli esemplari sono testati prima della commercializzazione.

Pro:

  • Dimensioni e peso contenute
  • Cpu di sesta generazione
  • Lettore di impronte digitali/palmo della mano
  • Prestazioni elevate
Contro:
  • Diffusori sottodimensionati

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota