Lenovo ThinkPad X1 Carbon, campione di leggerezza e prestazioni (TEST)

Pubblicato il: 20/04/2015
Autore: Ernesto Sagramoso

Il ThinkPad X1 Carbon garantisce ottime prestazioni, grazie alle scelte dei componenti e dell'architettura. Inoltre, lo chassis è realizzato con fibra di carbonio, così da contenere le dimensioni e mantenere la corretta rigidità.

Il mondo dei portatili di fascia business si è evoluto verso modelli sempre più leggeri e dalle prestazioni elevate. Da un lato è nata la famiglia dei 2 in 1 con il nuovo Core M di Intel, e dall’altro sono stati presentati Ultrabook basati sulla quinta generazione di microprocessori Intel Core i5/7, come il Lenovo ThinkPad X1 Carbon che vi presentiamo in queste pagine.
Questa soluzione si distingue per un’estetica molto pulita e per un ingombro estremamente ridotto. Infatti lo spessore è inferiore ai due centimetri mentre il peso è di circa 1,3 kg.
lenovo-thinkpad-x1-carbon.jpgLa tastiera è dotata di pulsanti a isola retroilluminati con una luminosità che varia automaticamente in funzione della luce ambientale. Si nota inoltre una barra con i tasti funzione che, abbinati a quello Fn, sono in grado di svolgere altri compiti, come il controllo del volume e la disattivazione dell’interfaccia wireless (utile per aumentare l’autonomia del PC).
lenovo1.jpgCome dispositivi di puntamento, oltre allo schermo multitouch, troviamo il tradizionale TrackPoint di progettazione IBM (ricordiamo che Lenovo ha acquisito anni fa la divisione portatili dell’azienda americana) e il touchpad (denominato ThinkPad) mentre la sezione multimediale comprende una webcam compatibile con lo standard 720p che offre una definizione di 1.080x720 pixel.
Questo dispositivo, affiancato da due microfoni con filtro antirumore, è comodo per colloquiare tramite Skype o altri programmi di videoconferenza.
I due altoparlanti stereo, posizionati sul pannello inferiore, garantiscono una buona qualità di riproduzione e sono compatibili con il sistema Dolby Home Theater proprio di molti film. È presente anche una presa mini-jack per collegare una coppia di diffusori esterni amplificati oppure una cuffia con o senza microfono, come l’auricolare di molti smartphone.
Chi volesse utilizzare un monitor o a un proiettore esterno può avvalersi della porta HDMI o di quella Mini DisplayPort. Entrambe supportano la trasmissione contemporanea di dati sia video sia audio. Manca invece il classico connettore VGA, di conseguenza per utilizzare periferiche con questo standard è necessario acquistare il convertitore Mini-DisplayPort to VGA di Lenovo.
A livello di interfacce nel ThinkPad X1 Carbon sono presenti due interfacce USB 3.0, una di tipo Always on che è in grado di caricare eventuali periferiche, per esempio un tablet, anche a computer spento a patto che sia connesso alla rete elettrica. Attenzione che è necessario attivare questa funzione tramite l’utility Lenovo Settings.
Molto comodo risulta il led rosso, posto sul pannello superiore all’interno della scritta ThinkPad, poiché permette di verificare lo stato dell’X1 Carbon. Per esempio, la spia lampeggia quando si chiude il coperchio con Windows in funzione per ricordarci che l’ultrabook non si spegne ma passa in sospensione. Infine, gli utenti che utilizzano la macchina come sostituto del desktop possono acquistare la Dock OneLink Pro, un modulo di espansione dotato di quattro porte USB 3.0, due USB 2.0, una DP, una DVI-I, una Gigabit Ethernet e un presa per cuffia/microfono.
Questa unità ha il vantaggio di connettersi al portatile tramite un unico cavo ed è anche in grado di caricarne le batterie.

[tit:Caratteristiche tecniche di qualità]
ThinkPad X1 Carbon, basato sulla quinta generazione di microprocessore Core a basso consumo (Broadwell) di Intel, è disponibile sia con la versione i5 sia con quella i7. Nel primo caso è possibile scegliere tra il 5200U e il 5300U, mentre nel secondo tra il 5500U e il 5600U.
ultrabook-intel.jpgRicordiamo che questa famiglia di CPU si caratterizza principalmente per un nuovo processo produttivo (si è passati dai 22 ai 14 nanometri) che consente di risparmiare il 37% di superficie del die (131 mm quadrati contro gli 81) con un incremento del 35% di transistor (da 0,96 a 1,3 miliardi). Inoltre, è diminuito il Thermal Design Power (ora è di soli 15 watt) con un incremento dell’autonomia dei dispositivi di circa un’ora e mezza, ed è stato riprogettato il controller video on chip.
Per contenere le dimensioni della macchina e mantenere la corretta rigidità, lo chassis è realizzato con fibra di carbonio per uso spaziale. In più è stato sottoposto a undici test di tipo militare atti a verificarne la resistenza a caldo, freddo, polvere, vibrazioni, umidità, altitudine, radiazioni solari e muffa mentre parlando della dissipazione del calore, Lenovo ha studiato una soluzione basata su una piccola ventola che garantisce un ottimo raffreddamento con un livello di rumore impercettibile all’orecchio umano. Sul lato destro del pannello inferiore si nota la griglia da cui viene aspirata l’aria che passa sulla CPU ed esce dalle apposite fessure laterali.
Attenzione quindi a non bloccare accidentalmente uno di questi due passaggi.
La RAM, inserita direttamente sulla piastra madre, è di tipo DDR3L PC3-12800. La quantità varia da 4 a 8 GByte in funzione della configurazione scelta. Non è invece presente uno slot di espansione, molto probabilmente per la necessità di non incidere negativamente sullo spessore dello chassis.
Per quanto riguarda il disco fisso, Lenovo propone unità allo stato solido con una capacità che varia dai 128 ai 512 GByte. Le differenze non riguardano solo le dimensioni ma anche l’interfaccia (SATA o PCIe) e la gestione diretta della crittografia.
Considerando la classe del portatile è consigliabile optare per i dischi PCIe da 256 o 512 GByte. Lo schermo da 14 pollici è disponibile in due versioni, la prima ha una risoluzione di 1.920x1.080 (Full HD) mentre l’altra gestisce una matrice di 2.560 x 1.440 punti (QHD). Il nostro consiglio è quello di optare per la seconda alternativa poiché sfrutta un pannello IPS multitouch che garantisce un’ottima fedeltà cromatica e un’elevata sensibilità al tocco.
Il controller grafico è l’Intel HD Graphics 5500, realizzato direttamente sul die del microprocessore (occupa circa due terzi della superficie totale). Si tratta di una soluzione decisamente più performante dell’HD 4400 proprio della precedente generazione di chip Intel, compatibile DirectX 11.2, DirectX 12 Ready, OpenGL 4.3, OpenGL 2.0 e in grado di gestire video nel nuovo standard 4K da 3840x2160 pixel. Infine, la batteria integrata assicura più di dieci ore di autonomia. Grazie poi alla tecnologia RapidCharge, in caso di urgenza è possibile ricaricarla fino all'80% in meno di un'ora.

[tit:Connettività, con qualche distinguo]
ThinkPad X1 Carbon è in grado di collegarsi sia a una rete wireless sia a una tradizionale LAN cablata.
Sul lato destro troviamo infatti una presa Ethernet fuori standard utilizzabile tramite l’apposito adattatore fornito di serie mentre è già installata una scheda Intel 7265 compatibile con il Bluetooth 4.0 e tutte le versioni del protocollo Wireless 802.11, compresa la più recente “ac”.
lenovo-dx.jpgCome opzione è possibile installare il controller 4G LTE Sierra EM7345 oppure il 3G Ericsson N5321 per il collegamento alle rete cellulare ad alta velocità.
In questo caso bisogna utilizzare una micro SiM da inserire in una slitta situata posteriormente.

[tit:ThinkPad X1 Carbon, tanta sicurezza]
Considerato il target di utenti a cui è destinato il Lenovo ThinkPad X1 Carbon è dotato delle misure di sicurezza necessarie per evitare che i malintenzionati possano accedere ai dati. Innanzitutto è stato inserito un lettore di impronte digitali che evita di gestire password molto elaborate.
lenovo-impronte.jpgSono inoltre previsti dischi fissi con crittografia hardware compatibili Opal 2.0 ed è possibile attivare BitLocker, la soluzione Microsoft per la codifica dei dati disponibile con le versioni Pro di Windows 7 e 8. Inoltre, per vitare furti, sul lato destro del notebook è presente un apposito slot che consente, tramite un cavo opzionale, di bloccarlo per esempio alla scrivania.

[tit:Prestazioni da fuoriserie]
Durante i test sul campo il ThinkPad X1 Carbon ha confermato le nostre aspettative offrendo sempre ottime prestazioni. L’accesso ai dati su disco è istantaneo, il touchscreen risulta estremamente reattivo e l’autonomia è elevata.
Come sistema operativo è possibile scegliere tra le versioni a 64 bit di Windows 7.0 Professional e Windows 8.1 (standard e Pro). La garanzia è di 3 anni on-site.
Infine, ricordiamo che i prodotti Lenovo sono distribuiti in Italia da Computer Gross, Datamatic, Esprinet, Ingram Micro e Tech Data.

Pro:

  • Prestazioni elevate
  • Peso contenuto
  • Lettore di impronte digitali
  • Schermo multitouch
  • Garanzia 3 anni
Contro:
  • RAM non espandibile

Categorie: Prodotti

Tag: Hardware

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota