Epson WorkForce Pro WF-5690, soluzione Inkjet 4 in 1 (TEST)

Pubblicato il: 20/04/2015
Autore: Ernesto Sagramoso

questa multifunzione è un modello 4 in 1 adatto alle Pmi e agli studi professionali che necessitano di una soluzione in grado di lavorare anche a colori.

Epson vanta un ricco catalogo di multifunzione laser e a getto d’inchiostro destinati sia al mondo home sia a quello business. WorkForce Pro WF-5690, il modello da noi provato, è una soluzione inkjet 4 in 1 caratterizzata da ottime prestazioni e da un prezzo competitivo.
Questo device adotta una meccanica completa di modulo per il fronte/retro automatico progettata per un volume mensile massimo di 35.000 pagine. La gestione della carta prevede un cassetto frontale da 250 fogli coadiuvato da un alimentatore posteriore da 80 unità. Quest’ultimo, grazie ad un percorso lineare, consente di sfruttare anche supporti speciali come buste o carta fotografica.
Non poteva mancare un cassetto opzionale da 250 fogli molto utile quando si condivide la periferica tra molti utenti.
epson-workforce-pro-wf5690dwf.jpgLo scanner è dotato di un alimentatore automatico di fogli (ADF) da 35 unità in grado di lavorare con una velocità di 6,3 pagine al minuto a 200 dpi. Per la digitalizzazione di immagini in alta qualità è possibile sfruttare la risoluzione ottica di 1.200x2.400 dpi. Tra le opzioni più interessanti, specialmente in ambito aziendale, ricordiamo Scan to E-mail, Scan to PDF e la facoltà di memorizzare file in una cartella di rete o su una chiavetta USB. La fotocopiatrice presenta due pulsanti per la copia in monocromatico o a colori e offre un rapporto di ingrandimento che varia dal 25 al 400%. Consente il fronte retro automatico, la multicopia e garantisce una risoluzione di 600x1.200 dpi.
La velocità raggiunge le 19 pagine al minuto anche a colori. Il fax, che trasmette in bianco e nero e a colori con una velocità di 33,6 kbps, possiede una rubrica interna di 200 nominativi ed è in grado di memorizzare circa 550 pagine. Tra le altre potenzialità ricordiamo la funzione Fax to Email, la ripetizione automatica del numero e la possibilità di inviare documenti anche tramite computer.
Il Pro WF-5690 ha un pannello di controllo basato su un touchscreen a colori da 4,3 pollici di diagonale, caratterizzato da un’elevata luminosità e reattività ai comandi. Ben riuscita la struttura dei menu che raggruppano in ogni videata tutti i comandi relativi a una determinata opzione. Molto comodo il tradizionale tastierino numerico specialmente per l’invio di fax e l’impostazione del numero delle copie. Le prese di collegamento comprendono l’interfaccia USB 2.0 per un utilizzo in modalità stand alone, la Gigabit Ethernet e quella wireless compatibile con lo standard 802.11b/g/n. Frontalmente si nota una presa per chiavette USB.

[tit:Tanta tecnologia e cartucce separate per i quattro colori base]
Questa soluzione Epson si basa su una meccanica ink jet con cartucce separate per i quattro colori base. Gli inchiostri pigmentati utilizzano delle particelle rivestite da una speciale resina protettiva che determina stampe nitide che possono durare fino a 200 anni se conservate opportunamente.
epson-cartucce.jpg
Questa printer Epson, grazie alle cartucce XXL, può garantire un’autonomia di 4.000 pagine
La testina PrecisionCore adotta la tecnologia piezoelettrica che genera gocce estremamente precise. Queste ultime hanno un volume di 2,8 picolitri che, grazie al sistema Variable-sized Droplet, può variare in base all’immagine da realizzare. La velocità, a differenza delle laser, dipende sensibilmente dal tipo di documento da stampare.
Epson riporta sia il dato ottenuto seguendo le specifiche ISO/IEC 24734 (20 pagine al minuto anche a colori) sia quello massimo (30 ppm a colori e 34 ppm in monocromatico).
Quando si valutano due stampanti è quindi importante sapere la metodologia di test impiegata dal produttore. Lo scanner monta un sensore CIS con una risoluzione ottica di 1.200 dpi e una profondità di colore di 8 bit (16 bit interna). Il controller è compatibile con gli standard Adobe Postscript 3, ESC/P-R, PCL5e, PCL5c e PCL6.

[tit:Installazione e utilizzo]
L’attivazione di questo multifunzione è molto semplice, basta infatti collegarlo alla rete elettrica, inserire le cartucce d’inchiostro e impostare la lingua. Per connetterlo alla rete cablata bisogna inserire il cavo Ethernet e attendere pochi istanti che il DHCP assegni l’indirizzo corretto. Nel caso di soluzione wireless, è possibile scegliere la rete e inserire la password dal pannello di controllo oppure sfruttare lo standard WPS se è supportato dal router.
epson-pannello.jpgIl display a colori di tipo touch è molto luminoso e sensibile

Passando ora ai client, non bisogna far altro che caricare il CD in dotazione e seguire le istruzioni che compaiono a video. Al termine, oltre ai driver di stampa, si noteranno quelli per utilizzare lo scanner con qualsiasi applicazione grafica. Manca invece un OCR.

[tit:Conclusioni]
Epson WorkForce Pro WF-5690 è risultato molto veloce e versatile. Nonostante sia principalmente un prodotto business abbiano apprezzato la qualità di stampe delle immagini a patto di utilizzare supporti originali. Molto utili le funzioni di sicurezza tra cui quella per proteggere i lavori tramite codice PIN. Grazie a Epson Connect e alla compatibilità con Apple AirPrint/Google Cloud Print si è in grado di gestire la periferica tramite dispositivi mobile.
Questo multifunzione può utilizzare ben tre tipi di cartucce, quelle standard da 800 pagine, quelle XL da 2.000 e quelle XXL da 4.000. Come è facile immaginare la terza soluzione è decisamente più conveniente poiché garantisce un costo copia di 0,016 euro contro i 0,025 euro della tanichetta standard (valori calcolati con lo standard ISO/IEC 24711).
Infine il prezzo di listino è di 449 euro (IVA esclusa).

[tit:Pro & Contro]
Pro

  • Touchscreen a colori
  • Basso costo copia
  • Stampa/scansione in fronte/retro
Contro
  • Display non orientabile

Categorie: Prodotti

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota