Panasonic Toughbook CF-D1, nuovi aggiornamenti per il Tablet per l'automotive

Pubblicato il: 13/04/2016
Autore: Redazione ChannelCity

Tra le caratteristiche chiave del Toughbook CF-D1 mk3, autonomia maggiore del 50%, migliore visibilità dello schermo, maggiori prestazioni con minore consumo di energia, comunicazioni migliorate e sistema operativo Windows 10 Pro.

Panasonic ha apportato una serie di miglioramenti al proprio Toughbook CF-D1, il tablet per l'automotive con caratteristiche di rugged device che ora offre il 50% di autonomia in più rispetto ai precedenti modelli, migliore visibilità dello schermo, maggiori prestazioni con minore consumo di energia, comunicazioni migliorate e sistema operativo Windows 10 Pro.
Il Toughbook CF-D1 è stato progettato con e per i tecnici che effettuano diagnosi su motori, automobili, autocarri e macchine, sia in officina sia sul campo, ma anche per la gestione di servizi di pronto intervento e squadre d’emergenza che hanno necessità di un display ampio e massima visibilità per visualizzare disegni e mappe.
panasonic-toughbook-cf-d1-mk3.jpgLa nuova generazione del dispositivo offre il 50% di autonomia in più, garantendo fino a 12 ore di operatività tra una carica e l’altra mentre il display LCD HD widescreen da 13.3’’ con retroilluminazione LED, disegnato per i programmi di diagnostica in tempo reale, la lettura di dati telematici e la visualizzazione di diagrammi, è ora dotato di tecnologia IPS (400cd/m2).
Pensato per l’utilizzo indoor o all’esterno, anche in piena luce solare, il display IPS fa sì che ogni dettaglio sullo schermo sia visibile da qualsiasi angolazione. Il touchscreen resistivo permette un facile inserimento dei dati utilizzando le dita (anche con i guanti) o una penna, anche sotto la pioggia.
Il nuovo Panasonic Toughbook CF-D1 mk3 si avvale del processore Intel Core i5-6300U vPro di sesta generazione (3 MB cache, 2.4GHz fino a 3.0GHz grazie alla tecnologia Intel Turbo Boost) ed è dotato del sistema operativo Windows 10 Pro (64 bit) pre-installato, con diritti di downgrade a Windows 7 Professional e supporto esteso del sistema Skylake in Windows 7. 
Il device dispone inoltre di una fotocamera posteriore ad alta risoluzione da 5MP, per acquisire elettronicamente documentazione diagnostica o informazioni cartacee.
panasonic-toughbook-cf-d1-mk3-apertura.jpg
Tripla porta modulare concepita per la personalizzazione
Pensato specificatamente per rispondere alle diverse necessità dei tecnici della diagnostica, il Toughbook CF-D1 mk3 dispone di tre porte configurabili progettate per la personalizzazione, e in grado di supportare tutte le porte specialistiche per una trasmissione affidabile dei dati di diagnostica. Le porte possono essere facilmente configurate in base a richieste specifiche, ad esempio con interfaccia seriale o VGA, una seconda porta LAN o fino a due connettori USB rugged.
Un’ampia gamma di funzionalità, tra cui Intel AMT, vPro (opzionale), Security lock e lettore Smartcard (opzionale) assicura infine la massima protezione dei dati.
Infine il CF-D1 mk3 è dotato di tutte le caratteristiche rugged tipiche dei Toughbook: ha un indice di protezione IP65 contro infiltrazioni di acqua e polvere e resiste a cadute da un’altezza di 90cm. 
Il Toughbook CF-D1 mk3 è già disponibile con un prezzo consigliato per la configurazione base di 2.650 euro, IVA esclusa.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social