Payleven e Poste Italiane, il dispositivo mobile Chip & PIN trasforma lo smartphone in un POS

Pubblicato il: 28/10/2013
Autore: Redazione ImpresaCity

Payleven trasforma lo Smartphone e il Tablet in un POS per i pagamenti con carta.

Payleven e Poste Italiane hanno firmato un accordo, in esclusiva per 12 mesi, grazie al quale da ottobre il dispositivo mobile Chip & PIN, che trasforma lo smartphone in un POS, potrà essere richiesto dai clienti BancoPosta.
Basterà recarsi in un ufficio postale compilare e siglare il contratto e attenderne l’approvazione; nel giro di pochi giorni il dispositivo arriverà al domicilio pronto per accettare pagamenti con Postamat, carte di credito e debito. 
La soluzione è offerta a condizioni di vantaggio per i clienti BancoPosta. Per i non clienti BancoPosta è necessario aprire un conto corrente BancoPosta In Proprio Web e integrarlo con Chip & PIN. 
Chip & PIN trasforma in pratica smartphone e tablet in POS portatili. Si collega tramite Bluetooth a iPhone, iPad e a dispositivi Android e dà la possibilità di accettare pagamenti in modo veloce e semplice attraverso i principali circuiti. Inoltre può essere utilizzato in qualsiasi luogo grazie alla rete mobile o al Wi-Fi e si può tranquillamente infilare in un taschino.  
“Il nostro lettore di carte”, spiega Alberto Adorini, amministratore delegato di payleven Italia “è un accessorio innovativo per tutti i clienti business che vogliono accettare pagamenti con carta in modo semplice, sicuro ed economico. L’accordo con un grande player come Poste Italiane segna un grande passo avanti non solo per payleven, ma anche per tutto il mondo dei mobile POS”.
Il dispositivo è pensato per le piccole imprese e i professionisti che vogliono dotarsi di sistemi elettronici di pagamento a basso costo e senza spese di noleggio.
"Con questa nuova opportunità che mette insieme sicurezza, economicità e facilità d’uso” spiega Carolina Gianardi, responsabile Privati e Imprese BancoPosta “Poste Italiane aumenta il numero di servizi a valore aggiunto abbinati al conto corrente pensati per i professionisti e le piccole e medie imprese. Siamo sempre attenti a cogliere ogni tipo di innovazione”.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota