Sanità senza carta? I consigli di Fujitsu

Pubblicato il: 07/03/2016
Autore: Redazione ChannelCity

Gli scanner come aiutanti elettronici dei medici ovvero cartelle cliniche, prescrizioni, rinvii su carta e tutti i documenti che quotidianamente potrebbero essere digitalizzati a favore di un grande risparmio di tempo da impiegare per ciò che conta davvero, vale a dire i pazienti.

L’ufficio senza carta è stato per decenni uno slogan, ma è ancora ben lontano dal realizzarsi. Quello che presto sarà realtà, tuttavia, è l'ufficio con "meno-carta". Grazie alla crescente digitalizzazione dei processi aziendali e industriali, i documenti elettronici stanno lentamente prendendo il posto di quelli cartacei e gli scanner stanno giocando un ruolo essenziale in questo cambiamento.
Per soddisfare esigenze sempre diverse, sono altrettante le soluzioni utilizzabili per l'acquisizione dei dati in ogni settore, primo tra tutti quello sanitario. Basti pensare a cartelle cliniche, prescrizioni, rinvii su carta e tutti i documenti che quotidianamente potrebbero essere digitalizzati a favore di un grande risparmio di tempo da impiegare per ciò che conta davvero, vale a dire i pazienti.

Gli scanner sono gli aiutanti elettronici dei medici
I medici hanno a che fare con tantissimi documenti: prescrizioni, ricette, diagnosi, liste di farmaci, note sui pazienti, valutazioni di invalidità, procure, esami ecc. e i sistemi di archiviazione finiscono spesso per collassare soprattutto perchè la documentazione deve essere conservata per molto tempo.
In uno scenario come questo, la digitalizzazione non solo potrebbe ridurre montagne di carta, ma permetterebbe anche ai medici di fornire un servizio migliore e personalizzato, raccogliendo tutti i dati in unico archivio, suddiviso per paziente.
fujitsu-sanit--.jpg

Il futuro è negli scanner compatti
Lo ScanSnap iX500 di Fujitsu, ad esempio, rappresenta la soluzione desktop per uno studio medico, grazie alle sue funzionalità e alle dimensioni compatte. Venticinque scansioni a colori al minuto (fronte e retro) velocizzano la gestione di più documenti contemporaneamente e il suo pacchetto software può generare file PDF ricercabili.
Quest'ultimo aspetto rende possibile fare ricerche nella storia clinica di un paziente, basate su parole chiave o su una specifica malattia.
Soluzioni come lo ScanSnap iX500 di Fujitsu non possono essere interpretate come un mero fattore di costo: va considerato, infatti, che a fronte di un investimento modesto, il dispositivo fornisce una resa massima, offendo un flusso ininterrotto di informazioni, una maggiore efficienza e una migliore gestione delle terapie dei pazienti.
Oltre ad un’interfaccia USB, la soluzione Fujitsu offre un Wi-Fi integrato per la trasmissione diretta dei documenti acquisiti a dispositivi mobile, come tablet o notebook. L’utilizzo intuitivo consente anche a chi non ha competenze informatiche avanzate una fruizione semplice e immediate del dispositivo.

Uno schedario nel cloud
Il cloud computing sta giocando un ruolo sempre più importante nella vita professionale e personale. Con il nuovo software ScanSnap, sviluppato da Fujitsu e disponibile per tutti i modelli della linea, gli utenti in mobilità possono sincronizzare i documenti in maniera automatica con i più comuni servizi cloud, quali Salesforce Chatter, Evernote, Dropbox e SugarSync.
Con la presisone di un solo pulsante è possibile trasmettere i documenti scansionati direttamente a un computer, uno smartphone o un tablet, o direttamente ai servizi cloud.
Il vantaggio è che i collaboratori autorizzati possono avere accesso ai documenti non appena questi vengono scansionati e lavorarli fin da subito.
ulteriori informazioni le trovi qui: www.scansnapinnovation.com

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota