McAfee 2015, le nuove suite per proteggere Pc, tablet e smartphone

Pubblicato il: 01/10/2014
Autore: Barbara Torresani

L’intera offerta è costituita dai prodotti McAfee AntiVirus Plus 2015, McAfee Internet Security 2015, McAfee Total Protection 2015 e dal servizio McAfee LiveSafe 2015, che protegge i dati e le identità su tutti i dispositivi dell’utente, inclusi PC, Mac, smartphone e tablet.

McAfee, parte di Intel Security, ha presentato la linea di sicurezza consumer 2015, che tiene conto delle esigenze di protezione dei consumatori digitali. 
L’intera offerta è costituita dai prodotti McAfee AntiVirus Plus 2015, McAfee Internet Security 2015, McAfee Total Protection 2015 e dal servizio McAfee LiveSafe 2015, che protegge i dati e le identità su tutti i dispositivi dell’utente, inclusi PC, Mac, smartphone e tablet.
Nello spiegare le novità e le caratteristiche principali della nuova linea Giorgio Bramati, Consumer Partner Manager di McAfee, part of Intel Security, ha dapprima inquadrato lo scenario odierno e quello futuro di un mondo digitale interconnesso dove gli utenti si collegano con molteplici dispositivi. “Da anni McAfee cerca di spiegare agli utenti che la sicurezza non è più riconducibile solo all’antivirus. Il mondo si sta trasformando e la dimensione digitale diventa lo scenario di riferimento; in questo contesto la sicurezza deve essere più efficace, semplice e per tutti i dispositivi”, sottolinea Bramati“McAfee continua a sviluppare soluzioni per i nuovi paradigmi che coprono tutti gli aspetti della sicurezza digitale, puntando a definire approcci innovativi di sicurezza collaborativa e adattativa”, prosegue.
mcafee2015.jpg
Il contesto di riferimento è quindi quello di un mondo interconnesso dove gli utenti si collegano a diversi dispositivi digitali, in crescita esponenziale, vendendo di conseguenza aumentare rischi e minacce di sicurezza.
Bramati cita alcuni dati per inquadrare il fenomeno: il 60% degli utenti consumer di tutto il mondo possiede almeno tre dispositivi con connessione a Internet; in media ci sono due smartphone ogni nove persone in tutto il mondo per un totale di 1,4 miliardi di smartphone; i tablet hanno raggiunto una penetrazione del 6% in solo due anni dalla loro comparsa – gli smartphone ci hanno messo sei anni per arrivare a ciò; il sistema operativo Android è il più vulnerabile - si prevede raggiungerà una quota di mercato dell’80,2% entro la fine del 2014.
Device mobili che diventano quindi sempre più soggetti a potenziali problemi e rischi. Basti dire che: l’’82% delle app installate su questi device tiene traccia delle attività degli utenti e l’80% delle app raccoglie informazioni sulla loro posizione; 1 download su 3 putrebbe essere pericoloso; sono 3,72 milioni gli esemplari di malware mobile Android noti nel 2013; ogni minuto vengono scoperte 200 nuove minacce malware per Pc; nel primo trimestre 2014 il malware firmato è aumentato del 46%; più di una persona su tre usa la stessa password per diversi siti Web. 

McAfee 2015
Di fronte a uno scenario così configurato, McAfee mette in campo le nuove suite di sicurezza consumer – come è solita fare ogni anno dopo l’estate – oggi arrivate alla versione 2015. In particolare, LiveSafe, il servizio omnicomprensivo per la protezione, garantisce oggi la protezione massima di dati, identità (gestione password –SafeKey- e archiviazione sicura nel cloud – Personal Locker) e di tutti i dispositivi (numero illimitato – Pc- Mac e dispositivi Android e iOS con una singola licenza), assistenza tecnica 24x7 e accesso ai Security Advisor gratuiti.
Tenendo conto delle principali richieste dei consumatori che a un prodotto di sicurezza chiedono un impatto limitato sulle prestazioni di sistema, elevate percentuali di rilevamento e attenzione continua o predominante alla privacy, McAfee ha lavorato soprattutto in termini di potenza e prestazioni, facilità d’uso e all’introduzione di alcune novità interessanti.
In termini di protezione e prestazioni McAfee ha migliorato la funzione di rilevamento del malware, introducendo un nuovo core che fa: gestione intelligente dell’affidabilità; rilevamento di contesto e reputazione; scansione comportamentale adattativa; telemetria o riduzione dei falsi positivied è aperto all’integrazione di soluzioni future. I miglioramenti riguardano anche un avvio più veloce del prodotto di circa il 22%
Tra le novità: l’integrazione dello strumento Stinger al fine di proteggere da malware che interferisce con l’installazione di software (soprattutto free), e scansioni più rapide, escludendo dalla scansione file di grandi dimensioni.
In termini di facilità di utilizzo, McAfee ha introdotto la configurazione in un clic. In sintesi, significa che dopo la registrazione, gli utenti ricevono immediatamente un’email di configurazione automatica che consente loro di attivare in modo semplice e e rapido la protezione sui loro dispositivi. 
In particolare, McAfee LiveSafe 2015 offre la funzionalità di autenticazione tramite riconoscimento facciale e vocale – che consente agli utenti di memorizzare in modo sicuro le informazioni sensibili e personali su uno storage cloud altamente protetto. Il servizio include anche uno strumento per gestire le password basato su cloud che permette agli utenti di gestire facilmente le proprie password on-line su tutti i dispositivi. Un’altra novità è rappresentata dall’implementazione della sicurezza da qualsiasi dispositivo. Significa che il dispositivo mobile può quindi essere usato per configurare il software di Pc, Mac, smartphone e tablet. E’ stata inoltre introdotta la possibilità di “awareness tool”, che consente di fare una visita guidata di LiveSafe con informazioni approfondite per facilitare la configurazione. 
McAfee LiveSafe rintroduce anche la sicurezza dei dispositivi targati Apple – McAfee Mobile Security per iOS - con l’introduzione della feature CaptureCam – che scatta un’istantanea della persona che sta usando il dispositivo smarrito e la invia tramite e.mail includendone la localizzazione; backup, riprestino ed eliminazione dei contatti, protezione di fotocamera, foto e video sul dispositivo mediante Pin; localizzazione del dispositivo tramite Gps, con attivazione da remoto da qualsiasi browser e notifica della posizione prima dell’esaurimento della batteria; gestione on line remota – che prevede la  cancellazione dei dati e localizzazione del dispositivo smarrito tramite la dashboard dell’account. 
La funzionalità Personal Locker, già presente nella versione 2014, archivia i documenti sensibili nel cloud, proteggendoli e rendendoli accessbili solo tramite dati biometrici (viso e voce). Nella 2015 è stata introdotta l’opzione che permette di condividere l’archivio protetto Personal Locker con un contatto ritenuto affidabile.
Al seguente indirizzo è possibile reperire le principali informazioni relative anche a  prezzi e disponibilità: www.mcafee.com/livesafe.

Categorie: Retail corner

Tag: Sicurezza

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota