Lidl votata come “Insegna dell’Anno”

Pubblicato il: 09/11/2015
Autore: Redazione ChannelCity

l’edizione 2015-2016 del premio “Insegna dell’Anno” mette al primo posto Lidl sia nella categoria supermercati, sia come migliore catena del 2015.

Lidl, catena di supermercati presente su tutta la penisola con oltre 570 punti vendita, si riconferma per il terzo anno consecutivo come “Miglior Supermercato dell’anno in Italia” e “Insegna dell’anno Italia” del 2015.
lidl-logo.jpgQuesta, la conclusione dell’edizione 2015-2016 del premio “Insegna dell’Anno”, organizzato da SEIC – Studio Orlandini e da Q&A Research & Consultancy. Il premio, come ogni anno, viene assegnato dai clienti che, attraverso un apposito sito, possono inviare la loro valutazione delle insegne. Questa edizione si è conclusa con oltre 179.900 valutazioni (+ 26% rispetto all’edizione precedente) per oltre 400 insegne che abbracciavano 27 categorie del mondo retail: dall’abbigliamento all’elettronica, dall’arredamento ai supermercati.
Lidl è risultata vincitrice per il terzo anno consecutivo non solo della categoria di appartenenza, “Supermercati”, ma anche del premio assoluto che decreta l’insegna, tra le oltre 400 valutate, che ha ottenuto le migliori valutazioni sia da un punto di vista quantitativo (numero di voti) che qualitativo (media voti). Ben 37.800 valutazioni (circa una su cinque) sono andate a favore di Lidl con un incremento del 40% rispetto all’anno scorso.
“E’ un onore ricevere questo premio che ci viene consegnato dai nostri clienti. Sono loro, infatti, che hanno valutato Lidl Italia come miglior supermercato italiano dell’anno", evidenzia Massimiliano Silvestri, AD Vendite di Lidl Italia. "Negli ultimi quattro anni, abbiamo investito molto nella modernizzazione dei nostri punti vendita, che ora sono più ampi, luminosi e gradevoli, e nel rinnovamento del nostro assortimento, che oggi può vantare più dell’80% di prodotti italiani. I clienti hanno dimostrato di aver capito e apprezzato il percorso intrapreso e questo riconoscimento ne è la dimostrazione”, conclude Silvestri.
Lidl è presente in Italia da 23 anni, con più di 570 punti vendita in tutte le regioni e più di 11.000 dipendenti. L’azienda, che da luglio scorso è guidata dal nuovo Presidente Ignazio Paternò, ha avviato un processo di profondo rinnovamento e di riposizionamento dell’insegna che ha come punti cardinali:
·       l’italianità dei prodotti con l’ampliamento di oltre l’80% della quota “Made in Italy” disponibile a scaffale;
·       punti vendita rinnovati che offrono un’esperienza di acquisto più piacevole, grazie ad ampie vetrate che migliorano la luminosità interna e ad un layout più agevole da percorrere per il cliente, con corsie più spaziose ed una disposizione dei prodotti più intuitiva e visivamente più efficace.
·       Un investimento costante sulle risorse umane, sia in termini di formazione, di crescita e sviluppo del personale già in forza, che in termini di nuove assunzioni, che saranno oltre 2.000 nei prossimi due anni.
“Siamo veramente orgogliosi di ricevere il premio 'Insegna dell’Anno' per il terzo anno consecutivo. Il merito di questo riconoscimento è dei nostri 11.000 collaboratori che con la loro professionalità, impegno e passione garantiscono un’esperienza di acquisto positiva e piacevole", sottolinea Luca Boselli, AD Finanza di Lidl Italia. "I collaboratori sono i veri protagonisti del cambiamento intrapreso da Lidl Italia negli ultimi anni e rappresentano il volto dell'azienda per i milioni di clienti che ogni settimana visitano i nostri punti vendita”, chiosa Boselli.

Categorie: Retail corner

Tag: Analisi

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota