Kaspersky Anti-Virus e Internet Security 2014

Pubblicato il: 21/10/2013
Autore: Daniele Preda

Le nuove suite Kaspersky Anti-Virus e Internet Security 2014 sono già disponibili e offrono numerose funzionalità per garantire la sicurezza degli utenti e la protezione dei dati e dell’identità sul Web.

Kaspersky Lab ha presentato la nuova linea di soluzioni per la protezione in ambito consumer, svelando i dettagli delle suite Anti-Virus 2014 e Internet Security 2014. Si tratta di pacchetti perl’utenza domestica, ulteriormente potenziati e semplificati nell’utilizzo, rispetto alle versioni precedenti
kaspersky-anti-virus-e-internet-security-2014-1.jpgCome di consueto, alla protezione basilare antivirus, Kaspersky propone, come altri produttori una versione completa e versatile, contraddistinta da componenti capaci di proteggere l’utente in numerosi casi e durante l’accesso al Web.
Grazie a una estesa analisi condotta dagli esperti, abbiamo potuto riscontrare nel dettaglio i pericoli e le insidie che si nascondono nelle Rete, grazie soprattutto all’intervento di Stefano Ortolani, Security Researcher, Global Research & Analysis, Team di Kaspersky Italia. Secondo i ricercatori è oggi sempre più importante potersi difendere e limitare la possibilità di infezione dei sistemi, di furto di identità e dati sensibili. 
kaspersky-anti-virus-e-internet-security-2014-7.jpgLa Kaspersky Security Network, basata su cloud, è in grado di rilevare circa 200mila nuovi campioni di malware al giorno, un dato che evidenzia un trend in netta crescita rispetto ai dati raccolti l’anno, quando ne venivano registrati circa 125mila. Il giro d’affari che muove i criminali informatici è alla base della costante crescita delle minacce e della sempre maggiore complessità di dei sistemi malware, Trojan e phishing, utilizzati per entrare in possesso di conti online e profili dei social network. Analizzando i dati dei propri clienti, a livello globale, Kaspersky è stata in grado di riscontrare l’esperienza di 7,5 milioni di utenti che hanno subito attacchi di phishing nel corso di poco più di un anno. Questi dati danno l’idea dell’effettiva pericolosità e diffusione dei pericoli online, oggi particolarmente mirato e ingegnerizzati per colpire in modo intelligente e per adattarsi alle abitudini d’uso degli utenti.
kaspersky-anti-virus-e-internet-security-2014-6.jpgL’obiettivo è quello di asportare illecitamente dati, password, credenziali di accesso e molto altro. Allargando la ricerca, tramite un’indagine condotta da B2B International a giugno 2013, circa il 62% degli utenti Internet ha sperimentato almeno un attacco relativo all’online banking, allo shopping e ai servizi di pagamento durante gli ultimi 12 mesi. In molti casi i soldi rubati non sono stati recuperati in alcun modo e sono andati ad “ingrassare” gli ingranaggi della cyber-criminalità per circa 5 – 10 miliardi di Dollari. 

[tit:Le tecnologie Kaspersky]Per prevenire e limitare ogni tipo di attività illecita da parte dei criminali informatici, Kaspersky ha evoluto la propria piattaforma antivirus e Internet Security, rinnovando molte componenti e irrobustendone altre. Come evidenziato da Aldo del Bò, Managing Director di Kaspersky Lab Italia, il cambio sostanziale della piattaforma è accompagnato da un rinnovamento estetico del packaging e dell’interfaccia utente, particolarmente semplificata, pensata per Windows 8 e i sistemi touch
kaspersky-anti-virus-e-internet-security-2014-4.jpgEntrambi i pacchetti incorporano, a fianco del convenzionale motore di scansione basato su firme, il nuovo Zeta Shield sviluppato per proteggere dagli attacchi più complessi. 
Se da un lato, il signature engine si occupa di bloccare minacce note, di analizzare possibile falsi positivi, lavorando direttamente sui file e confrontando le minacce con database locali e cloud, Zeta Shield offre un supporto integrativo indispensabile. 
Questa piattaforma (Zero-day Exploits & Targeted Attacks Shield) è in grado di eseguire una scansione approfondita di file e applicazioni in esecuzione sul computer, per identificare i malware che potrebbero nascondersi dentro i singoli componenti di ogni programma
kaspersky-anti-virus-e-internet-security-2014-5.jpgIl modello di funzionamento elabora interi flussi di dati e non richiede costanti aggiornamenti, dato che si occupa di esaminare lo stream delle informazioni di passaggio, in modo minuzioso. Il sistema, complementare alle soluzioni AEP (Automatic Exploit Prevention), è perciò capace di rilevare pericolose minacce persistenti, catalogate come APT o Advanced Persistent Threat.
Come anticipato, questa tecnologia si affianca al motore AEP, che analizza i programmi alla ricerca di comportamenti tipici degli exploit, monitorando i programmi che vengono colpiti più di frequente dai criminali informatici (per esempio Java e Adobe Reader). 
kaspersky-anti-virus-e-internet-security-2014-3.jpgIl sistema rileva le vulnerabilità e impedisce agli exploit di sfruttare eventuali falle sconosciute dei software legittimi.
Per proteggere il PC dai cosiddetti “Trojan ransomware”, in grado di bloccare completamente il sistema sino all’avvenuto pagamento da parte dei proprietari, tramite una piattaforma specifica, Kaspersky introduce la tecnologia Anti-Blocker
kaspersky-anti-virus-e-internet-security-2014-2.jpgSi tratta di un componente implementato in Kaspersky Anti-Virus 2014 e Kaspersky Internet Security 2014 che consente di sbloccare la schermata ransomware tramite una specifica combinazione di tasti riconosciuta dal motore antivirus installato.
Tra gli aspetti fondamentali indispensabili in una suite antivirus moderna, è essenziale poter disporre di strumenti sicuri per le operazioni di home banking e pagamento online. Per scongiurare gli attacchi di phishing e i programmi Trojan che sono stati progettati per rubare le credenziali dell’utente è stata rinnovata la tecnologia Safe Money. Il sistema, già visto sulla passata edizione di Internet Security, è studiato per offrire protezione per le operazioni finanziarie online e ora include il supporto per i browser online, migliorando l’affidabilità dei servizi online banking, de servizi di pagamento e dei negozi online.
In aggiunta, sfruttando un database di oltre 700 milioni di voci univoche e un aggiornamento basato su Whitelisting, è ora integrata la modalità Trusted Applications, che consente agli utenti di eseguire solo le applicazioni che sono state precedentemente identificate come sicure
L’approccio alla navigazione dei minori è una tematica importante e Kaspersky supporta genitori ed educatori integrando un sistema di Parental Control flessibile e dotati di specifici preset. In base all’età del minore è perciò possibile impostare filtri e controlli in modo granulare, secondo schemi più o meno restrittivi. In questo modo i genitori potranno determinare quando e per quanto tempo i bambini possono utilizzare il computer, quali applicazioni possono essere o non essere avviate e quali informazioni devono essere bloccate. 
Nel complesso, dunque si tratta di due soluzioni robuste e indicate sia per chi fa un utilizzo molto basilare del proprio PC, ma anche per chi desidera una copertura totale dai rischi derivanti dal Web. 

Per quanto riguarda il prezzo di vendita, un anno di licenza di Kaspersky Internet Security 2014 è disponibile a Euro 49,95 (Euro 69,95 per la licenza per 3 PC), mentre Kaspersky Anti-Virus 2014 1 PC è distribuito a Euro 29,95 (Euro 44,95 per 3 PC ed Euro 64,95 per 5 PC).

Categorie: Small Business

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social