WD Red, per dispositivi NAS integrati in ambienti professionali

Pubblicato il: 28/10/2013
Autore: Daniele Preda

WD annuncia nuovi modelli della famiglia WD Red, con specifici modelli pensati per NAS destinati agli ambienti home, soho e agli studi professionali.

Western Digital rende disponibili nuovi modelli della famiglia WD Red, unità specificamente sviluppate per dispositivi NAS integrati in ambienti professionali. Si tratta di una linea di prodotti che è stata immessa sul mercato poco più di un anno fa, con l’intento di proporre hard disk affidabili dai costi contenuti, per applicazioni di storage di rete. 
western-digital-wd-red-storage-per-nas-4.jpgAd oggi, WD sottolinea il successo di questa famiglia di drive che si propone all’utenza small office e home, per l’integrazione di NAS diskless o per la sostituzione/aggiornamento di vecchie unità, per modelli fino a 5 bay.
western-digital-wd-red-storage-per-nas-1.jpgCome ci ha spiegato Davide Vento, Business Manager Italy di Western Digital, i modelli WD Red si posizionano al di sopra delle unità desktop serie Blue e Green, sia per quanto riguarda il prezzo, sia per quanto concerne le caratteristiche tecniche.
Parliamo di unità 24x7, dotate di un firmware specifico, studiate per durare nel tempo e con un MTBF di 1 milione di ore, nettamente superiore alle 600mila ore garantite da un drive desktop. Proprio in virtù di queste buone caratteristiche WD propone i modelli Red a chi desideracostruire o popolare nuovi NAS per i piccoli ambienti di lavoro.
Fino a un anno fa, infatti, per realizzare un NAS di dimensioni medio/piccole era infatti necessario affidarsi a unità desktop, modelli non specificamente pensati per questo tipo di utilizzo. Con la constante crescita dello spazio richiesto per stoccare dati digitali personali e di lavoro, la disponibilità di un NAS multi-bay, anche in ambienti domestici, sta diventando una realtà.
western-digital-wd-red-storage-per-nas-6.jpgCitando fonti IDC, WD sottolinea la continua domanda di nuove unità NAS da 1 sino a 12 bay, un mercato che crescerà di cinque volte entro il 2017. 
Di fatto, se oggi da un dispositivo DAS si richiedono maggiori prestazioni e possibilmente una connettività wireless, per i modelli NAS risulta indispensabile poter offrire maggiori capacità e versatilità.
Lo storage non è più considerato con un semplice disco in un PC desktop, il concetto si è evoluto, per arrivare a coprire la maggior parte del mercato, dalle soluzioni di archiviazione, backup, virtualizzazione, videosorveglianza. 
western-digital-wd-red-storage-per-nas-5.jpgDunque, la disponibilità di modelli WD Red, al fianco delle versioni WD SE, per data center e unità NAS da 6 a 12 bay e delle varianti WD RE (Raid Edition), per sistemi enterprise, amplia a tutti gli effetti le possibilità offerte agli utenti e semplifica la progettazione di nuovi sistemi di storage soho. 
Secondo le stime più recenti, sui 40mila drive WD venduti nel trimestre aprile-giugno 2013, per il formato 3,5", oltre 12.600 sono WD Red, un dettaglio che evidenzia l’effettiva esigenza della clientela di poter disporre di un hard disk per NAS, affidabile, ma dal costo contenuto. 

Categorie: Small Business

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota