Con Document Cloud Adobe sposta Acrobat sul cloud

Pubblicato il: 15/04/2015
Autore: Ernesto Sagramoso

Document Cloud comprende anche i servizi eSign per la firma elettronica e quelli Send & Track per tener traccia dei documenti. Inoltre possiede un’interfaccia studiata anche per i device touchscreen.

Pensata per incontrare le esigenze degli utenti business, Adobe ha realizzato document Cloud, una suite incentrata su Acrobat DC, la nuova versione del noto applicativo per la gestione digitale dei documenti. Non si tratta di un aggiornamento ma di una release completamente ridisegnata per offrire una maggiore semplicità e flessibilità d’uso.
Document Cloud include anche una serie di servizi che consentono di gestire i file tramite personal computer e dispositivi mobili.
Bryan Lamkin, Senior Vice President, Technology and Corporate Development di Adobe ha commentato l’annuncio sottolineando che “privati e imprese devono fare i conti con sistemi per la gestione documentale lenti, inefficienti e frammentati. Se la maggior parte dei contenuti - libri, film, musica – sono già passati con successo al formato digitale, i documenti e i processi a loro legati non lo sono ancora, e tutto questo deve cambiare. Adobe Document Cloud rivoluzionerà e semplificherà il modo di lavorare con documenti importanti”.
Interessanti i risultati ottenuti da un’indagine condotta su oltre 5.000 professionisti negli Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Francia e Australia che evidenziano come modalità di trattare i documenti e processi di business antiquati influiscano negativamente sulla produttività e sulla soddisfazione dei lavoratori.
Entrando nel dettaglio, ricordiamo che Document Cloud comprende anche i servizi eSign per la firma elettronica e quelli Send & Track per tener traccia dei documenti.
adobe-document-cloud.jpgAcrobat DC, inoltre, si avvale di una interfaccia pensata anche per gli schermi touch e di opzioni per lavorare in mobilità e grazie all’utilizzo di funzionalità proprie di Photoshop è possibile convertire in un file modificabile qualsiasi documento cartaceo catturato con la fotocamera di uno smartphone o di un tablet.
I servizi di eSign (in passato conosciuti come EchoSign) consentono di inviare e firmare per via telematica documenti su qualsiasi dispositivo, senza che il destinatario debba possedere la suite. Queste operazioni sono facilitate dall’opzione Fill & Sign che aiuta nella creazione dell’originale da inviare e velocizza l’inserzione dei dati grazie a una funzione di autocompilazione intelligente. Purtroppo questo servizio non ha valore legale in Italia, ma Adobe fornisce tutti gli strumenti necessari per l’integrazione con altri software.Comodo il servizio Send & Track per tracciare in modo preciso l’iter di un documento come la data e l’utente che lo ha aperto e modificato.
adobe-document-cloud-interfaccia.jpgAcrobat DC possiede un’interfaccia studiata anche per i dispositivi touchscreen
Tra le altre funzionalità interessanti segnaliamo Mobile Link, che permette di accedere ai lavori in qualsiasi luogo con il desktop o soluzioni mobile. L’utente può inoltre decidere se attivare la sincronizzazione automatica tra il cloud e il proprio sistema oppure se scegliere quella manuale.
Ricordiamo che Document Cloud sarà disponibile sia in abbonamento sia come licenza illimitata. Questo prodotto sarà abbinato gratuitamente anche alla Creative Suite.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota