BTicino, con il videocitofono connesso apre le porte all'IoT

Pubblicato il: 30/06/2016
Autore: E.S.

Il videocitofono Classe 300X13, che inaugura la famiglia ELIOT, consente di controllare l’abitazione anche tramite smartphone.

BTicino è nota al grande pubblico poiché commercializza una grande varietà di prodotti per la casa, dalla semplice presa di corrente ai sofisticati sistemi per la domotica. L’azienda, che fa parte da oltre vent’anni del gruppo francese Legrand, è presente in più di 80 paese con circa 36.000 collaboratori. Bticino, convinta che l’Internet of Things s’imporrà come standard, ha presentato nell’ottobre 2015 il programma ELIOT (il nome è dato dalla fusione di ELectricity e IoT) che punta a far evolvere la propria offerta verso le soluzioni IoT.
Il videocitofono Classe 300X13 è il primo tassello di questa famiglia ed è in grado di far colloquiare non solo la centralina con i terminali, ma anche con gli utenti dotati di smartphone.
bticino-videocitofono.jpg
Durante la presentazione del nuovo nato Franco Villani, Amministratore Delegato e Direttore bticino-franco-villani.jpgCommerciale di Bticino, ha sottolineato che “Le rivoluzioni tecnologiche sono caratterizzate da tre fasi. La prima è quella in cui appaiono ridicole, si dice che non funzioneranno mai o a cosa serve una cosa del genere. La seconda è quella in cui appaiono pericolose, mentre la terza è quella in cui appaiono ovvie. Io credo che siamo già al terzo stadio, poiché nessuno di noi pensa che siano ridicole, nessuno crede che siano pericolose ma le consideriamo ormai ovvie. Siamo quindi nella fase in cui dobbiamo trasformare in opportunità queste nuove tecnologie".
Classe 300X13 si compone di un modulo principale completo di videocamera da posizionare all’ingresso del palazzo e da terminali dotati di un display touchscreen da 7 pollici. Tutti gli apparecchi colloquiano tra loro tramite la rete WiFi e, quando sono collegati a Internet possono essere gestiti anche da remoto. In questo modo l’utente è in grado di rispondere al citofono anche quando non è in casa oppure di videoregistrare tutti gli eventi.
Le potenzialità di questo sistema non finiscono qui, infatti è possibile sfruttarlo per aprire/chiudere il cancello del garage o la porta di casa. Il terminale, impreziosito da una superficie lucida, è disponibili da parete o da tavolo con finitura chiara o scura.
Per quanto riguarda le app, è possibile scaricarle per Android o iOS sfruttando il QR Code. bticino-videocitofono-app.jpgLa configurazione del softawre non richiede che pochi passaggi e, grazie al Cloud BTicino, la connessione da remoto è totalmente sicura. L’interfaccia utente è intuitiva e tutte le funzioni sono facile da utilizzare. Per attivare ad esempio la telecamere basta evidenziarla mentre per aprire la serratura è sufficiente far scorrere il simbolo della chiave verso destra, evitando così aperture accidentali.
Tra le altre potenzialità ricordiamo la possibilità di attivare le telecamere esterne e interne tramite smartphone, di accendere la luce e far partire l’impianto di irrigazione.
Classe 300X13 è stato premiato con il prestigioso riconoscimento Internazionale IF Design Award 2016, da oltre 60 anni simbolo di eccellenza del mondo del design.

Categorie: Small Business

Tag: Hardware

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota