Olidata, utili e fatturato in calo

Pubblicato il: 27/03/2014
Autore: Redazione ChannelCity

Olidata ha chiuso l'esercizio 2013 con ricavi per 32,86 milioni di euro, il 38,4% in meno rispetto ai 53,33 milioni ottenuti nell’esercizio precedente.

Olidata ha chiuso l'esercizio 2013 con ricavi per 32,86 milioni di euro, il 38,4% in meno rispetto ai 53,33 milioni ottenuti nell’esercizio precedente. Il calo del giro d’affari è stato determinato da vincoli procedurali che hanno impedito alla società di Cesena di evadere le forniture nella loro totalità.
Olidata ha chiuso lo scorso anno con un utile netto di quasi 2mila euro, risultato peggiorativo del lo si confronta con gli oltre 25mila euro del 2012. Di contro a fine 2013 l’indebitamento netto è  sceso a 22,29 milioni di euro, in contrazione rispetto ai 26,15 milioni di inizio anno. Il management di Olidata ha anche segnalato che i risultati sono stati sono stati inferiori ai target fissati nel piano industriale.
L’Indebitamento finanziario netto della Società, alla data di chiusura del bilancio dell’esercizio 2013, risulta pari a Euro 22.286 migliaia, in diminuzione di Euro 3.859 migliaia rispetto al dato di chiusura dell’esercizio precedente, dati un decremento dell’Indebitamento finanziario corrente di Euro 13.507 migliaia e un corrispondente incremento dell’Indebitamento finanziario non corrente di Euro 8.495 migliaia, per effetto della ridenominazione da corrente a non corrente di una quota parte dell’Esposizione Consolidata, in attuazione della Manovra Finanziaria Aggiornata.
Il sopra menzionato accordo ha determinato un ritrovato equilibrio dell’Indebitamento finanziario corrente netto, incidente sull’Indebitamento finanziario netto per il 20,6% alla data di chiusura del bilancio dell’esercizio 2013 rispetto al 64,8% al 31 dicembre 2012. Peraltro, l’indebitamento finanziario corrente è principalmente rappresentato da fidi autoliquidanti per la cessione di creditinei confronti della pubblica amministrazione per il finanziamento del capitale circolante commerciale: i debiti verso le società di factoring risultano pari a Euro 1.645 migliaia alla data di chiusura del bilancio annuale (pari al 36,1% dell’indebitamento finanziario corrente netto).
Nelmedesimo periodo si registra il rimborso finale di Euro 1.167 migliaia per un finanziamento a copertura dei crediti nei confronti della pubblica amministrazione.

Categorie: Vendor

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota