IoT, Nest arriva in Italia

Pubblicato il: 13/02/2017
Autore: E.S.

La società americana ha deciso di entrare nel mercato italiano stipulando partnership con le principali aziende dei settori retail, telecomunicazioni, assicurazioni ed energia La società americana ha deciso di entrare nel mercato italiano stipulando partnership con le principali aziende del settore Retail

Nest ha come mission la realizzazione di una casa intelligente che si prenda cura delle persone che la abitano e del mondo che la circonda. Visto il successo ottenuto, l’azienda ha deciso di commercializzare le proprie soluzioni anche in Italia.
Lionel Paillet, General Manager di Nest per l'Europa (nella foto) ha affermato che "Attualmente l'hardware, il software e i servizi di Nest sono commercializzati soltanto in sette mercati, ma vengono utilizzati da milioni di persone in più di 190 paesi. Esiste un chiaro e ampio interesse nei confronti dei vantaggi offerti dai nostri prodotti e, grazie all'espansione in Italia, Austria, Germania e Spagna, stiamo raddoppiando la nostra presenza in Europa per permettere sia ai nuovi clienti sia alle migliaia già esistenti di usare i prodotti Nest nella propria lingua".
nesto lionel paillet.JPG
Tra le soluzioni proposte in Italia ricordiamo il Learning Thermostat, un dispositivo giunto ormai alla terza generazione che, grazie alla funzione di autoapprendimento è in grado di regolare automaticamente l’impianto di riscaldamento in funzione delle abitudini dell’utente.
nest termostato.JPGPuò ad esempio abbassare la temperatura quando l’abitazione è vuota, oppure alzare i gradi quando si sta tornando a casa. Molto comoda la possibilità di controllo tramite smartphone.
Questo modello, compatibile con numerosi impianti di riscaldamento sia autonomi sia centralizzati, ha un prezzo indicativo al pubblico di 249 euro (IVA compresa).
Nest ha presentato anche due videocamere SoHo, la Cam Indoor e la Cam Outdoor.
nest indoor.JPGEntrambe, che devono essere alimentati tramite cavo USB (in dotazione viene fornito l’apposito trasformatore da collegare alla rete elettrica), offrono una risoluzione full HD (1080p). Altre caratteristiche comuni sono l’ampio angolo di visione (130°) che evita fastidiose manovre di pan/zoom e la gestione dell’audio. Grazie infatti a un microfono e un altoparlante interni è possibile colloquiare a distanza con gli abitanti della casa. Importante la presenza di otto led all’infrarosso che consentono una visione ottimale anche nelle ore notturne.
Per quanto riguarda i collegamenti, è presente un’interfaccia wireless a standard 802.11a/b/g/n e una Bluetooth Low Energy (BLE). La Cam Indoor è certificata IP65 per la resistenza agli agenti atmosferici. Il software di controllo, estremamente potente ma facile da utilizzare, può essere installato su un computer o su un dispositivo mobile. Questo tool permette di ricevere degli avvisi in caso di eventi predefiniti e di controllare fino a tre ore di registrazione.
Il prezzo, indicativo, al pubblico consigliato di entrambe le videocamere è di 199 euro (IVA compresa).
I più esigenti possono abbonarsi a Nest Aware (10 euro al mese o 100 euro annue), un sistema estremamente versatile per il controllo degli ambienti. Consente di registrare sul cloud fino a 30 giorni di video, di segnalare la presenza di una persona e di creare clip personalizzate da scaricare e condividere.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota