Cambium spinge sull’offerta WiFi

Pubblicato il: 30/05/2017
Autore: Claudia Rossi

Cambium Networks, specialista di soluzioni wireless a banda larga, ha ampliato l’offerta Enterprise WLan a disposizione di un ecosistema di partner sempre più esteso e interessato a proporre soluzioni verticali nel settore dell’Hospitality, dell’Education e del Retail.

Con un ricco portafoglio di soluzioni wireless a banda larga punto-punto e punto-multipunto, oggi Cambium Networks vanta una base installata di oltre 3,5 milioni di moduli radio distribuiti su migliaia di reti in oltre 150 Paesi.
Un traguardo importante, cui l’azienda (nata nel 2011 in seguito alla fuoriuscita da Motorola) vuole ora aggiungere nuovi successi in ambito enterprise WLan grazie a prodotti indoor e outdoor capaci di indirizzare richieste di mercato ancora senza risposta.
“In un settore affollato come quello del Wireless Lan abbiamo identificato un gap importante tra le soluzioni di fascia alta e quelle di fascia più bassa, trovando un interessante spazio di business per una generazione di prodotti di classe intermedia, caratterizzata dal corretto dosaggio di feature offerte” chiarisce Marco Olivieri, Regional Sales Manager Italy di Cambium Networks, presentando le ultime novità inserite a portafoglio, tra cui i nuovi Access Point 802.11ac Wave 2 con funzionalità avanzate software e di gestione per i prodotti Wi-Fi cnPilot. Ideali per contesti Education, Hospitality e Retail, queste soluzioni sono in grado di fornire una connettività non solo rapidamente implementabile per collegamenti wireless ad alta velocità, ma anche conveniente.
Dal punto di vista economico, Cambium ha infatti calcolato che in caso di implementazioni aziendali con oltre 20 access point è possibile addirittura dimezzare i costi di struttura rispetto alle offerte dei competitor.
Sul fronte gestionale, il vendor offre poi opzioni particolarmente avanzate, permettendo di scegliere tra la gestione automatica di autoPilot o l’installazione di un controller in locale o in cloud.
“Il mercato WiFi è in forte espansione, ma richiede più soluzioni che prodotti: una verticalizzazione che Cambium favorisce anche attraverso un ecosistema sempre più ampio di partner, avvantaggiati dalla possibilità di fare leva su un’offerta capace di indirizzare tantissime tematiche di connettività in modalità end-to-end” commenta Alessio Murroni, Senior Sales Director di Cambium Networks per l'Europa, ricordando accanto alle soluzioni point-to-point e point-to-multipoint, anche quelle di Industrial IoT, WiFi e di management system.
Sul fronte delle verticalizzazioni, particolarmente interessanti risultano essere in Italia le opportunità offerte dal segmento dell’Hospitality, spinto dalla necessità degli hotel di garantire servizi di qualità sempre maggiore ai propri clienti, anche per quanto riguarda la connettività.

Cresce la rete dei Partner in ambito WLan
Con una rete di circa 150 dealer dedicati all'offerta WiFi e seguiti da cinque distributori (Advantec, Aikom, Compass, Elmat e Sice), Cambium Networks certifica i propri partner attraverso un programma di qualificazione che prevede tre livelli di specializzazione, attribuiti in base a skill maturati e revenue generate.
A loro disposizione mettiamo corsi tecnici e commerciali, promozioni, special price e tool di deal registration, affiancandoli in una proposizione in grado di distinguerli sul mercato come veri e propri solution provider in ambito WiFi” spiega Olivieri, chiarendo come questa tipologia d'offerta contribuisca oggi per il 10% sul giro d’affari dell’azienda, ma sia già proiettato al 30 da qui a un anno.
“Sul fronte dei risultati complessivi, oggi l’Italia è la prima country a livello mondiale dopo gli Stati Uniti – conclude Murroni -. Una posizione guadagnata negli anni grazie a una leadership indiscussa nel mercato medio-alto degli Isp e a un totale di circa 250 clienti Wisp attivi”.
Traguardi importanti, che sostengono una crescita continua della corporation a tassi double digit, pari addirittura al 25% anno su anno.

Categorie: Vendor

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social