Panda Security spinge sul CSP e apre una nuova filiale in Svizzera

Pubblicato il: 16/11/2017
Autore: Ernesto Sagramoso

Gianluca Busco Arrè, già Country Manager della subsidiary italiana, avrà il compito di sviluppare anche il mercato svizzero. Nel frattempo debutta Panda Cloud Solutions Provider (CSP) grazie alla partnership con Computer Gross.

Panda Security, uno dei più importanti produttori di software per il mercato della sicurezza informatica, in tutte le sue declinazioni, ha annunciato l’impegno diretto anche nella vicina Svizzera.
"Mi è stato chiesto di assumere la responsabilità anche di questa country che avrà sede a Zurigo e una base anche a Ginevra. La filiale svizzera debutterà ufficialmente a gennaio 2018 anche se sto già operando sul territorio elvetico. In questo momento in Svizzera c’è un country partner il cui contratto scadrà a fine anno", esordisce Gianluca Busco Arré, Country Manager di Panda Security Italia.
panda security barre
"
Per quanto riguarda la distribuzione stiamo valutando su quali aziende appoggiarci, contando di arrivare a due come avviene nel nostro paese".
"Anche Panda Security Italia, che conta attualmente 12 addetti, subirà un’evoluzione con l’ingresso di due nuove persone e la riorganizzazione della struttura che si occupa del canale. Verrà inoltre rinnovato il sito web per rendere più semplice la scelta tra le soluzioni business e quelle consumer”, puntualizza Arré.

Per quanto riguarda i risultati, dopo la decisione di ridimensionare l’impegno nel settore retail per focalizzarsi principalmente su quello business, Panda Security sta registrando un trend di crescita attorno al 45% mese su mese. Questa performance non riguarda solo il fatturato ma anche il recruitment di nuovi partner.
Oggi il fatturato è diviso per il 75% per i prodotti corporate e il restante 25% per quelli consumer, prodotti che vengono commercializzati per l’85% delle vendite via web.

Panda Cloud Solutions Provider
Per perseguire il nuovo modello B2B, il vendor ha attivato un programma denominato CSP (Cloud Solutions Provider), siglando una partnership con il distributore Computer Gross.
Il CSP consente agli operatori di canale di vendere i servizi Panda Security gestendo l'intero ciclo di vita del cliente direttamente dal marketplace di Computer Gross. I partner hanno quindi la possibilità di offrire i servizi cloud garantendo la massima flessibilità e incrementando il loro business.
panda arcipelago cloud
Come ha sottolineato Gianluca Busco Arré “Si tratta di un modello innovativo rispetto a quello scelto dai player tradizionali, poiché non vendiamo licenze ma offriamo un servizio gestito che consente a noi di fidelizzare il cliente e ai partner di sviluppare con noi l’offerta di servizi. Spesso infatti si vendono le licenze ma non si seguono i clienti dal lato dei servizi”.
Parlando dei servizi cloud, Tommaso Calosi, Cloud Business Lead di Arcipelago by Computer Gross ha affermato che “Abbiamo assistito a una continua evoluzione dell’offerta cloud. I nostri rivenditori hanno accolto con entusiasmo le nuove funzionalità tanto che oggi il Marketplace è un vero e proprio strumento di B2B a cui accedono quotidianamente per gestire in autonomia le sottoscrizioni dei loro clienti. Abbiamo compiuto un ulteriore passo in avanti accogliendo Panda all’interno della proposizione cloud a disposizione dei reseller”.

Panda Security ha un programma di canale che prevede un percorso di certificazione tecnico commerciale in funzione della tecnologia e del commitment del reseller. Attualmente esistono tre livelli di partnership, Business, Premiere ed Elite, mentre il prossimo anno debutterà la categoria CSP che raggrupperà i partner che vendono servizi in modalità pay-per-use.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social