GFI Software si riorganizza, debuttano LogicNow e GFI

Pubblicato il: 10/09/2014
Autore: Redazione ChannelCity

LogicNow, che comprende GFI MAX, convergerà sulle tecnologie SaaS attraverso un modello di abbonamento mentre GFI Software si specializzerà invece in soluzioni cloud private. A differenza delle società, che verranno gestite come entità separate, il team di management di ciascuna azienda e gli investitori resteranno invariati.

GFI Software ha annunciato l’avvio del processo di riorganizzazione dell’azienda. Da una parte debutta LogicNow, che comprende GFI MAX, le soluzioni cloud-based IASO e atri prodotti basati sul cloud, convergerà sulle tecnologie SaaS attraverso un modello di abbonamento. Dall'altra GFI Software si specializzerà invece in soluzioni cloud private che verranno rilasciate ad amministratori IT facenti parte di organizzazioni di utenti finali.
A differenza delle società, che verranno gestite come entità separate, il team di management di ciascuna azienda e gli investitori resteranno invariati.

GFI MAX, che festeggia il suo decimo anniversario, è la piattaforma per MSP (Managed Service Provider) con oltre 10.000 clienti distribuiti in 100 paesi. GFI MAX, in quanto parte della riorganizzazione aziendale, verrà denominata MAXfocus.
Grazie a prodotti pluripremiati come MAXRemoteManagement, MAXMail, MaxServiceDesk e MaxBackup, MAXfocus rimarrà completamente incentrata sulle necessità dei fornitori di supporto IT e delle MPS.

“Questa riorganizzazione ci permette di continuare a sviluppare e condividere la nostra visione per il settore - puntualizza Per Alistair Forbes, General Manager di LogicNow -. Negli ultimi 5 anni MAXfocus è cresciuto di oltre il 50% per ogni anno e continuiamo ad aggiungere centinaia di nuovi MSP alla nostra piattaforma ogni mese. La creazione di Logic ci permette di concentrare la nostra attenzione sulle tecnologie basate sul cloud per gli MSP e di rafforzare la nostra posizione nel mercato”
MAXfocus ha attualmente una comunità attiva che conta oltre 10.000 MSP. Le recenti funzionalità che sono state integrate nella nostra piattaforma di gestione includono la protezione del web,la gestione dei servizi cloud e soluzioni per la sicurezza della posta elettronica, rendendo la nostra piattaforma una delle più complete del settore.
Ci sono molteplici sfide che i grandi MSP e quelli che aspirano a sviluppare il loro business di supporto IT devono affrontare per trasformarsi in partner del futuro per i loro clienti.” continua Forbes. “Devono accrescere la loro offerta di servizi per anticipare i bisogni del consumatore e, allo stesso tempo, organizzare il loro business in maniera profittevole. Le piattaforme al di sotto degli standard limitano la capacità delle MSP di muoversi all’interno del mercato ma, grazie alla nostra esperienza nel trasformare gli MSP in MAXfocus, questo limite rappresenta invece per noi un’importante opportunità“.
"La separazione permetterà sia a LogicNow che a GFI di focalizzarsi sui loro mercati chiave, ottimizzando le strategie di prodotto per la loro numerosa clientela in continua crescita”, commenta Walter Scott, CEO di LogicNow e GFI. “Creare due business separati e specializzati ci permette da un lato di migliorare la nostra efficienza operativa, e dall’altro ci consente di mantenere il nostro tasso di crescita di mercato. Oltre a ciò, come sempre si tratta di business".

Categorie: Vendor

Tag: Software

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota