Cloud, come deve cambiare il Canale IT. La ricetta di VMware

Pubblicato il: 24/01/2016
Autore: Matteo Uva (VMware)*

Il cloud sta trasformando radicalmente il modo in cui l’IT viene acquistato, utilizzato e gestito e i rivenditori dovranno adattarsi a questo cambiamento. Per i nostri Partner stiamo sviluppando un ecosistema molto più armonizzato e liquido che permetterà loro di rispondere in maniera efficace alle esigenze dei clienti.

vmware-matteo-uva.jpgIl cloud promette di cambiare definitivamente le modalità di fruizione dell’IT. La trasformazione è ormai in corso e possiamo affermare con sicurezza che, in un futuro non lontano, molti dei servizi IT saranno offerti in modalità cloud, con un modello a sottoscrizione.
I clienti avranno ancora bisogno, chiaramente, di fornitori che offrano e gestiscano questi servizi, ruolo che verrà ricoperto dai reseller, che però dovranno trasformarsi per rispondere alle  nuove esigenze di uno scenario in profonda trasformazione.                                                                                                                                                                                          Matteo Uva, Channel Manager VMware Italia
Ma che impatto avranno questi cambiamenti sui rivenditori? In VMware siamo sempre stati dei pionieri: per tanti anni abbiamo portato il concetto di virtualizzazione e di ottimizzazione dell’uso delle risorse dentro ogni organizzazione e questo ha aperto una miriade di nuove opportunità sia per i rivenditori che per i clienti.
In questa nuova fase di trasformazione dell’IT, VMware è ancora in prima fila, con tecnologie che consentono di virtualizzare anche i servizi di rete e storage gestendoli in software. Ma lo scenario della Virtualizzazione nel mercato di oggi è completamente diverso.
La prima ondata di virtualizzazione aveva l’obiettivo di ridurre il costo e lo spazio della gestione dei data center; in questa nuova era, la realizzazione di servizi cloud, abilitati dalle tecnologie di virtualizzazione, offrono ai Partner ed ai clienti un numero elevato di soluzioni. App, servizi, infrastruttura, storage, sicurezza, l’intera rete, possono essere virtualizzati e resi on-premise o nel cloud e gestiti da remoto.
Questo offre un enorme agilità agli utenti. Le possibilità sono ormai così vaste che i clienti possono progettare efficacemente la propria infrastruttura ideale, rivolgendosi al proprio rivenditore di fiducia, il quale consiglierà l'infrastruttura ottimale per un dato carico di lavoro dell'applicazione, sia 'on-premise' presso il cliente, in un cloud privato gestito o in un cloud pubblico, garantendo in ogni caso che i carichi di lavoro passino da un ambiente a un altro, senza la necessità di migrazioni complesse e costose.
Questo ha profonde implicazioni per noi come fornitore. Per questo motivo abbiamo riprogettato la ricerca e sviluppo e stiamo anche cambiando il modo di lavorare con i nostri Partner e clienti. Le loro strategie e le loro indicazioni sono il punto di partenza per nuove idee e nuove iniziative. Siamo anche molto sensibili alle esigenze individuali dei rivenditori e dei system integrator. I nostri partner hanno il contatto più stretto e diretto con i clienti e, in un’epoca di infrastrutture ibride sulle quali le organizzazioni hanno un livello molto elevato di dipendenza, crediamo che le relazioni tra il cliente e il rivenditore diventino ancora più interdipendenti. Questo renderà il rapporto con i Partner ancora più importante per VMware.
Finora le relazioni tra noi, Partner e cliente erano infatti ben definite, mentre nel nuovo scenario prevediamo un set molto complesso e articolato di interazioni. VMware e i propri Partner dovranno diventare ancora più consapevoli e attenti alle esigenze dei clienti rispetto al passato.
VMware intende guidare questa trasformazione offrendo ai nostri Partner e ai loro clienti una scelta tecnologica di altissimo livello ed articolata in forme di business in linea con l’era del Cloud.
Per i nostri Partner stiamo sviluppando un ecosistema molto più armonizzato e liquido che permetterà loro di rispondere in maniera efficace alle esigenze dei clienti.
                                                                                      *Matteo Uva, Channel Manager VMware Italia



Categorie: Vendor

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota