Apple, bene i conti ma iPhone e iPad non brillano più

Pubblicato il: 27/01/2016
Autore: Redazione ChannelCity

Le vendite di iPad registrano un meno 25 percento rispetto allo stesso trimestre del precedente anno, così come si è fermata la crescita impetuosa delle vendite degli iPhone.

Apple ha rilasciato i dati finanziari rispetto al proprio primo trimestre dell’esercizio 2015-2016 con ricavi per 75,87 miliardi di dollari, in aumento dell’1,7% rispetto ai 74,6 miliardi registrati nel corrispondente periodo dell’esercizio precedente. I vertici di Apple prevedevano ricavi compresi tra i 75,5 miliardi e i 77,5 miliardi di dollari mentre gli analisti indicavano in fatturato di 76,6 miliardi di dollari.
Nel trimestre appena concluso Apple però non ha brillato nelle vendite degli iPhone, che sono stati pari a 74,78 milioni di unità, e ha commercializzato oltre 16,12 milioni di iPad, il 25% in meno rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio. Inoltre, un declino su base annuale delle vendite degli smartphone iPhone nel trimestre in corso (che terminerà a fine marzo) sembra quasi una certezza. Tra i più pessimisti Katy Huberty, analista di Morgan Stanley, che si aspetta una caduta sotto i 50 milioni di pezzi dai 61 del secondo trimestre fiscale del 2015. E Sherri Scribner, altro analista, di Deutsche Bank, prevede per l'intero anno fiscale - che terminerà a settembre 2016 - un ribasso del 4 percento.
Comunque il trimestre si è chiuso con un utile netto di 18,36 miliardi di dollari, in aumento dell’1,9% dai 18,02 miliardi del primo trimestre del 2014/2015. L’utile per azione è salito da 3,06 dollari a 3,28 dollari. Le stime degli analisti indicavano un utile per azione di 3,23 dollari.
Per il trimestre in corso i vertici di Apple prevedono ricavi compresi tra i 50 miliardi e i 53 miliardi di dollari, stima che si confronta con i 55,47 miliardi del consensus degli analisti finanziari


Categorie: Vendor

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota