Dell, i computer li progettano…i clienti

Pubblicato il: 04/03/2016
Autore: E.S.

Dell ha definito un nuovo approccio al mercato basato sulle tipologie di utenti. Il risultato sono cinque categorie di utilizzo a cui vengono associati i nuovi portatili.

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione, specialmente per quanto riguarda il mobile. Una ricerca condotta da Dell ha infatti evidenziato come le nuove generazioni dei cosiddetti nativi digitali stiano cambiando il tradizionale modo di lavorare basato sul classico ufficio.
Tra i risultati più interessanti di questa indagine ricordiamo che il 52% degli utenti ritiene il telelavoro più produttivo, il 50% consulta le mail anche fuori dall’orario di ufficio e il 78% sfrutta servizi gratuiti di condivisione dei file.
Per soddisfare meglio le nuove esigenze, Dell ha definito un nuovo approccio al mercato, basato non più sulle famiglie di prodotti ma sulle tipologie di utenti.
L’azienda americana ha infatti circoscritto cinque categorie principali. Si parte dai cosiddetti Desk Centric che lavorano alla scrivania più del 50% del tempo e richiedono quindi una postazione ergonomica ma che occupi poco spazio (la superficie a disposizione di ciascun utente si è ridotta del 59% rispetto a 10 anni fa).
I Corridor Warrior sono invece quelle persone che si assentano dalla postazione principale per più del 50% del tempo, rimanendo sempre in ufficio. Le loro necessità consistono schematicamente in un portatile con una buona autonomia e una tastiera ergonomica.
Altra categoria di riferimento sono gli On-the-Go Pro ovvero quelle persone che stanno più del 50% fuori sede e di conseguenza preferiscono computer e accessori molto leggeri.
Troviamo quindi i Remote che operano principalmente da casa ma devono accedere frequentemente alla rete aziendale e hanno quindi bisogno di soluzioni di connettività veloci ed efficienti. L’ultima categoria è quelle degli Specialize Use, che identifica chi lavora, per esempio, in condizioni climatiche estreme e necessita di apparecchi estremamente robusti.
“Abbiamo individuato un nuovo modo di progettare i dispositivi. Facciamo oltre un milione di colloqui con i clienti per fare in modo che siano loro a realizzare i nostri prodotti. Rispetto al passato in cui c’era un ingegnere che dettava le caratteristiche tecniche, oggi sono i clienti coinvolti attraverso numerosi meeting e incontri che identificano gli elementi di cui hanno bisogno - sottolinea Livio Pisciotta, Client Marketing Manager di Dell Italia -. Da quando abbiamo scelto questa strategia abbiamo iniziato a vincere numerosi premi con i nostri prodotti. Ricordiamo ad esempio gli Award vinti alla CES 2016 con i Latitude 13 e 12, oppure con il Latitude 12 Rugged tablet”.
dell-pisciotta.jpg

I nuovi prodotti
Dell Latitude 13 7000 Series è sicuramente il prodotto più significativo della nuova offerta a marchio Dell. Viene realizzato con fibra di carbonio proveniente dal settore aerospaziale, adotta il microprocessore Intel Core m7 di sesta generazione, un display Infinity Edge da 13 pollici con risoluzione Full HD o 4k e un disco allo stato solido di tipo M.2. Offre inoltre una porta USB Type-C e incorpora uno slot per microSIM adibite al trasferimento dei dati.
Per quanto riguarda la sicurezza è disponibile un lettore per impronte digitali che consente un’autenticazione sicura e veloce sotto Windows 10. La batteria consente un’autonomia di 10 ore, autonomia che può essere portata a 24 ore con il Dell Power Companion.
dell-new-laptop.jpg
Da sinistra, Dell Latitude 11 5000 Series, Latidude 13 7000 Series e Latidude 12 7000 Series.
Dell Latitude 12 7000 Series invece è un modello di fascia alta che completa la linea dei 2-in-1. Si basa sulla nuova famiglia di Core m di Intel, adotta un touchscreen da 12,5 pollici con risoluzione 1.920x1.080 oppure 3.840x2.160 pixel, 4 o 8 GByte di RAM e un disco SSD con capacità che varia da 128 a 512 GByte.
Per completare la propria offerta di 2-in-1, Dell ha poi stipulato un accordo con Microsoft per la distribuzione del Surface Pro 4.
La serie 5000 è stata arricchita con il Latidude 14, un modello con display da 14 pollici anche touch, basato sulla sesta generazione di processori Core i7. È in grado di installare fino a 16 GByte di memoria e hard disk con una capacità massima di 1 TByte.

Nuova docking station
dell-docking-station.jpg
Dell ha inoltre presentato la WD15, una docking station molto compatta compatibile con tutti i portatili dotati di interfaccia USB Type-C. Offre cinque porte USB (2.0 e 3.0), una Gigabit Ethernet e supporta due monitor con una risoluzione massima di 3840 x 2160.

Categorie: Vendor

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota