Prodotti sempre più integrati e un ritorno alle origini per Intel Security

Pubblicato il: 23/09/2016
Autore: Ernesto Sagramoso

La nuova strategia di McAfee-Intel Security prevede una forte integrazione tra tutti gli strumenti di difesa. E' di pochi giorni fa l’annuncio che la divisione Security di Intel ritorna indipendente con il brand McAfee.

Il mondo del cybercrime è in continua evoluzione tanto che si è passati dagli attacchi generalizzati alle intrusioni mirate al furto di specifiche informazioni come le credenziali per accedere ai servizi on line o i dati relativi alle proprietà intellettuali. In quest'ottica fa scalpore l'attacco a Yahoo! che ha consentito agli hacker di sottrarre ben 500 milioni di password e account.
Poiché le strategie degli hacker diventano sempre più sofisticate, non è più sufficiente dotarsi di software di protezione efficaci ma è necessario rivolgersi a soluzioni fortemente integrate in grado di intercettare e sconfiggere in real time tutti gli attacchi. Per questa ragione Intel Security-McAfee offre soluzioni business che, colloquiando strettamente tra loro, sono in grado in grado di proteggere l’intera infrastruttura informatica di un’azienda.
torazzi-mcafee-intel-security.jpgCome ha sottolineato Ferdinando Torazzi, Regional Director per l’Italia e la Grecia di Intel Security-McAfee, “ll nostro approccio alla sicurezza è un importante passo avanti verso l’integrazione degli strumenti di security. La correlazione di tutte le informazioni porta sicuramente un aumento del livello di protezione. È inoltre possibile tenere sotto controllo tutti i tool tramite una unica consolle, caratteristica molto importante poiché si stima che il 62% delle organizzazioni abbiano un team dedicato alla sicurezza informatica insufficiente”.
Il modus operandi dei sistemi McAfee può essere riassunto in tre parole: Detect, Protect e Correct. In pratica sono in grado di individuare velocemente gli attacchi, proteggere il sistema e rendere inoffensivo il malware.
La strategia è quella di combattere le minacce sfruttando non solo l’analisi delle firme ma anche algoritmi preditivi in grado di bloccare le varianti dei malware che vengono sviluppate giornalmente dagli hacker. In più i sistemi sono in grado di evolversi automaticamente per meglio adattarsi ai nuovi scenari.
mcafee-atd.jpg
La soluzione McAfee si basa sul modulo Threat Intelligence Exchange dotato di un database delle minacce memorizzato sui server interni alla rete aziendale, modulo che gestisce la “reputazione” di tutti i software e colloquia con le altre soluzioni McAfee.
Questo tool può inoltre collegarsi al Global Threat Intelligence on line per aggiornare le informazioni e, nel caso di applicazioni non riconosciute, attivare l’Advanced Threat Defence che ha il compito di capire la loro pericolosità ed eventualmente bloccarle.
L’azienda americana offre anche soluzione per il cloud che consentono di proteggere il network (come Network Security Platform), i server (Server Security Suite Advanced e Public Cloud Server Security Suite) e il database (Datacenter Security Suite for Databases).
mcafee-cloud.jpg

Da Intel Security a McAfee (a volte ritornano)
La presentazione delle novità in tema di tecnologie e prodotti è stata l’occasione per annunciare la nascita di una nuova società, denominata McAfee, in cui confluiranno tutte le attività relative alla sicurezza. Questa realtà sarà partecipata al 49% da Intel e al 51% da TPG (un fondo di investimento americano). Le ragioni di questo ritorno al passato sono da ricercare nella diversa velocità operativa in cui deve operare una software house che si occupa di sicurezza rispetto a un’azienda di hardware come il colosso dei microprocessori.
La presentazione ufficiale di McAfee è prevista in occasione di Focus 2016 di Las Vegas, un evento sulla sicurezza a cui partecipano clienti, reseller da tutto il mondo.

Categorie: Vendor

Tag: Sicurezza

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota