Elmat, competenza e certificazioni in ottica Gdpr

Pubblicato il: 16/04/2018
C.R.

Il distributore di Padova indirizza le esigenze di compliance delle piccole e medie imprese, mettendo nelle mani dei partner un’offerta incentrata principalmente attorno alle soluzioni targate WatchGuard e Synology

Saper sensibilizzare efficacemente i clienti sul tema della sicurezza informatica, accompagnando le aziende verso la conoscenza delle nuove tecnologie di cyber security disponibili e dei nuovi requisiti imposti dal Gdpr per aiutarle a tracciare il proprio percorso futuro.
Questo il maggiore punto di forza rivendicato da Elmat, distributore a valore aggiunto che punta a dare un contributo significativo al mercato, mettendo a diposizione la propria competenza ed esperienza per affrontare le sfide e le difficoltà del mondo IT.
“Molte aziende purtroppo non sono consapevoli della deadline prevista a fi ne maggio (25 maggio: ndr), ma per fortuna ci siamo noi a ricordarlo” afferma Alessio Ferraresso, Business Developer del Vad di Padova, spiegando come nell’immediato futuro gli attacchi informatici saranno sempre più frequenti e, quindi, la necessità di adeguare le aziende a nuovi standard di security rappresenterà una priorità assoluta per il 2018.
“La nostra attenzione nei confronti di soluzioni compliant alla normativa è altissima e tutti i prodotti di sicurezza che proponiamo rispettano tale norma” aggiunge Ferraresso.
alessio ferraresso elmat
Alessio Ferraresso, Business Developer del Vad di Padova

Grazie alla licenza Total Security Suite di WatchGuard, Elmat copre, per esempio, 16 dei 20 punti individuati nel Nuovo Regolamente della Protezione dei dati (Gdpr) dal Sans Institute.
Attraverso una soluzione estremamente semplice, la suite sfrutta motori Utm in grado di contrastare gli attacchi informatici da qualsiasi vettore.
Per quanto riguarda il backup dei dati, Elmat offre, invece, soluzioni di un brand di riferimento come Synology: prodotti arricchiti da un sistema operativo semplice e aggiornamenti continui, che rendono la piattaforma sicura e affidabile per il recupero dei dati coinvolti negli attacchi ransomware.
“Il tessuto economico italiano è prevalentemente costituito da piccole e medie imprese alla ricerca di soluzioni semplici da installare ma con robuste funzionalità Enterprise, caratteristiche tipiche dei prodotti WatchGuard e Synology, ideali quindi per rispondere ai necessari adeguamenti Gdpr e neutralizzare le minacce informatiche” commenta Ferraresso, che nella serietà d’approccio alle nuove tecnologie e nella capacità di seguire i progetti dei clienti identifica due aspetti fortemente qualificanti di Elmat.
“Le nostre competenze di prevendita sommate alle certificazioni tecniche conseguite rappresentano un binomio vincente nell’adeguamento del mercato alla nuova normativa e garantiscono la nostra capacità di dimensionare i prodotti in funzione delle necessità dei clienti” precisa il Business Developer.
Continua e costante l’attività di education erogata da Elmat, che per quanto riguarda WatchGuard opera anche in qualità di test center Kryteryon: questo significa che il Vad è in grado di offrire corsi di formazione propedeutici alla certificazione, trasferendo dai suoi ingeneri specializzati ai partner tutte le nozioni di cybersecurity utili per proteggere l’infrastruttura di rete e le policy da utilizzare in qualunque ambiente.
“Rispetto al 2017, la richiesta e la sensibilizzazione nei confronti della security è aumentata notevolmente.
Per questo abbiamo deciso di raddoppiare per quest’anno le date dei corsi di certificazione WatchGuard” conclude Ferraresso: l’obiettivo è offrire ai rivenditori un servizio in grado di garantire loro tutta la preparazione necessaria per porsi sul mercato con il massimo delle competenze.

Categorie: Attualità

Tag: elmat

Area Social