Distributori Informatica, Tim Curran (GTDC) «Il cloud cresce e crescerà anche il canale. Non abbiate paura»

Pubblicato il: 21/08/2018
Marco Maria Lorusso

Distributori Informatica e Cloud non solo il matrimonio è possibile ma frutterà importanti opportunità di business a valore. A “scomodarsi” è Tim Curran, CEO del GTDC, consorzio che rappresenta i distributori leader in ambito ICT a livello mondiale. Una voce che pesa sul canale informatico mondiale, una voce che racconta qui, come e in che modo si aspetta che i distributori informatica “influenzino” lo sviluppo del cloud

Distributori Informatica e cloud computing. Per molti si tratta quasi di un ossimoro, da una parte il cuore storico della logistica e dello spostamento “fisico” di pc, notebook, server, storage lungo la catena del “valore” e dall’altra l’emblema dell’hardware che dismette le sembianze più tangibili e diventa servizio. In realtà, numeri alla mano (qui la speciale ed esclusiva prima puntata di Market View su tutti i numeri della distribuzione informatica in Italia realizzata in collaborazione con Context) non di vero ossimoro si tratta ma di una possibile “osmosi” ad altissimo tasso di valore aggiunto. Ultimo in ordine di tempo a iscriversi nel club degli ottimisti è forse il manager che più da vicino conosce la distribuzione informatica a livello mondiale e che, per questo, è sceso in campo con una interessante lettera scritta a tutti i partner incontrati nel corso della prima parte dell’anno. Si tratta di  Tim Curran, CEO del GTDC, consorzio che rappresenta i distributori leader in ambito ICT a livello mondiale(i membri di GTDC, tra cui figurano anche aziende italiane di eccellenza come Computer Gross) hanno profitti superiori a 150 miliardi di dollari... Il Canale, quello vero insomma, abita dalle parti di Tim Curran ed è per questo che diventa interessante leggere la sua lettera pubblicata di recente sul sito del consorzio che, come anticipato, da tempo collabora a stretto contatto con Context, tra i più importanti analisi di mercato a livello mondiale.  

Distributori Informatica, «il cloud computing passerà da qui…lo dicono i numeri»

«Sono sempre affascinato da ciò che gli altri hanno da dire sulla distribuzione - racconta Curran -, in particolare quando parlano di un'opportunità per i membri di GTDC di accrescere il loro valore per i vendor e per i fornitori di soluzioni sul territorio.È stato quindi con grande interesse che ho ascoltato una sessione del nostro recente evento dedicato ai Distributori Informatica in area EMEA, in cui David Frye, uno dei principali manager di Levantor Cloud Capital, ha detto al pubblico di sales manager, imprenditori, professionisti e altri esperti del settore che solo il 12% dei clienti delle PMI è passato al cloud fino ad ora. Si stima che la cifra, secondo Frye, raggiunga il 50% entro il 2020...Allo stesso tempo, una recente proiezione fornita da CONTEXT, nostro research partner, prevede vendite cloud, sulla distribuzione, superiori a 34 miliardi di euro (circa 40 miliardi di dollari) entro il 2020. È facile dunque supporre che distributori informatica e fornitori di soluzioni abbiano davvero un'enorme opportunità di influenzare quando, dove e in che modo le aziende implementeranno e utilizzano le soluzioni cloud in tutto il mondo». 
tim curran ceo gtdc

Distributori Informatica, il cloud computing sta funzionando… la voce dei protagonisti 

«Numeri di grande valore e importanza – continua Curran – che però non sorprendono i membri di GTDC, che hanno investito milioni di dollari/euro in piattaforme cloud, mercati e portafogli per garantire che vendor e system integrator, service provider, reseller possano soddisfare la crescente domanda di soluzioni “as a service” in arrivo dai clienti finali».Importante, secondo Curran, riportare alcune testimonianze concrete come quella di Renee Bergeron, senior vice president of global cloudpresso Ingram Micro. Bergeron ha recentemente dichiarato proprio in una intervista presso un congresso del GTDC che i distributori come la sua azienda continuano a trasformarsi per soddisfare le esigenze del mercato, adattandosi allo sviluppo di modelli, piattaforme e processi innovativi che aiutano a garantire che i partner di canale e i loro clienti ottengano la tecnologia, i servizi e i risultati che si aspettano, quando li desiderano. I distributori informatica, ha detto, lo hanno sempre fatto per i prodotti, ora lo fanno per i servizi cloud…«Non siamo solo un distributore. Siamo un fornitore di software, un platform operator - ha detto Bergeron. Il più grande valore della distribuzione tradizionale per un vendor che si muove verso il cloud è stato quello di essere un aggregatore di soluzioni tecnologiche che fornisce accesso e consente di attingere ad una vasta rete di partner. Questa è la tradizionale proposta di valore che è sempre esistita ed è ora amplificata dal cloud computing».«In EMEA – riprende Curran - l'adozione del cloud non ha ancora raggiunto quella del Nord America o di altre regioni, ma i distributori informatica sanno che sta arrivando e sono pronti, una conferma in questo senso è arrivata anche da Paolo Castellacci, presidente di Computer Gross Italia».«La grande sfida per i distributori informatica – ha spiegato Castellacci al GTDC cosi come riporta Curran - è quella di abbracciare il cloud, adattando il loro modello di business e l'organizzazione per soddisfare le aspettative in evoluzione del nuovo ecosistema cloud (vendor e partner) e mantenere la loro sostenibilità economica. Per rispondere a questa sfida, noi di Computer Grossstiamo arricchendo l'offerta del vendor con attività di abilitazione, servizi a valore specifico e soluzioni. Stiamo diventando una soluzione e un aggregatore di cloud riunendo vendor che offrono diversi livelli e tipi di servizi cloud al canale. La collaborazione con i vendor è fondamentale» 

Distributori Informatica, «lavorare insieme, riuscire insieme»

«Dal canto loro – continua Curran - i vendor stanno prendendo atto degli attuali investimenti dei distributori informatica e della loro visione sempre più concreta per il futuro del cloud. Nel nostro report 2018 sulla distribuzione, un sondaggio condotto su oltre 50 vendor ha rilevato che il cloud è l'area n. 1 in cui i distributori informatica stanno facendo più progressi».Emblematiche, racconta ancora il manager GTDC, le parole di Julie Hens, vice president of global distribution sales at Cisco Systems, nel rapporto 2018: «È un mondo multi-cloud – ha detto la manager di Cisco - e per avere successo, i nostri partner e clienti dovranno poter accedere ai loro carichi di lavoro ovunque risiedano. La distribuzione aiuterà i nostri partner a navigare in questo spazio critico ma complesso con maggiore velocità, agilità e sicurezza».Ovviamente, il percorso verso il successo cloud non è finito. «Non lo sarà mai – spiega Curran -. I distributori informatica continueranno a fare investimenti, a reclutare più vendor di cloud sul canale, a sviluppare soluzioni multi-vendor per i VAR da immettere sul mercato e ad adattarsi sempre per soddisfare le mutevoli esigenze dei clienti.Chiaramente, - conclude Curran con grande enfasi - ci sono molti vantaggi per le aziende del canale system integrator, service provider, VAR… di espandere le loro offerte in direzione cloud, e molte ragioni per i vendor di contare sui distributori informatica per portare sul mercato le loro soluzioni cloud. Il prossimo passo (per alcuni, forse il primo passo) è sicuramente quello di collaborare in maniera sempre più stretta con i partner di distribuzione che hanno costruito l'infrastruttura necessaria per accelerare il viaggio verso la nuvola… non ci sono dubbi!»
Area Social