Ingram Security Hub, per parlare di sicurezza in modo nuovo

Pubblicato il: 18/04/2019
Claudia Rossi

All’evento recentemente organizzato da Ingram Micro è stato offerto ai rivenditori un modo nuovo per parlare di sicurezza, superando aspetti tecnologici e classici temi legati alla cybersecurity. Molti i vendor che hanno fornito il proprio contributo al dibattito.

La sicurezza come grande opportunità di business, soprattutto se proposta in tutte le sue sfaccettature, andando al di là della classica cybersecurity. Questo il tema al centro di Ingram Security Hub, l’evento recentemente organizzato da Ingram Micro per mostrare agli operatori di mercato le tantissime declinazioni di business dell’Ict security: gestione delle identità e degli accessi, sicurezza dei dispositivi, cloud security, sicurezza delle applicazioni, sicurezza della rete, sicurezza degli ambienti, protezione dei dati e delle informazioni. Tante sfaccettature che il distributore ha voluto approfondire con alcuni vendor a portafoglio per dare ancora più concretezza a tutte quelle opportunità che il mercato offre ogni giorno a chi sa parlare di security in modo nuovo, andando al di là dei soli aspetti tecnologici.
ingram security hub 2Ecco allora le prospettive offerte da Cisco, Cat, Compulocks, D-Link, Fujitsu, Kaspersky Lab, Lenovo, Microsoft e Symantec: tutte tessere che hanno aiutato a comporre un quadro nuovo della sicurezza, molto più ampio ed esteso, a cui i rivenditori possono attingere per mettere a punto una proposizione ancora più efficace.

Da parte sua, Ingram Micro propone da tempo un modello fortemente orientato all’as a service, basato su un Cloud Marketplace ultimamente rinnovato in ottica di maggiore semplificazione. “Un gioiello in costante evoluzione, in cui cloud e security si coniugano perfettamente” ha affermato Paolo Filpa, Head of Cloud di Ingram Micro Italia, svelandone i quattro ingredienti principali: le Persone, i Programmi, la Piattaforma e i Prodotti.
paolofilpaPaolo Filpa, Head of Cloud di Ingram Micro ItaliaInnanzitutto, le persone quindi: una squadra oggi composta da un Azure Cloud Solution Architect, due Azure & Modern Workplace Sales Specialist, tre Sales Specialist per tutte le soluzioni SaaS, due Product Manager, un Buyer e un Head of Cloud, tutti a disposizione dei rivenditori per sviluppare e far crescere le opportunità.

Due, invece, i programmi ad oggi disponibili: la Cloud Awesomeness Roadmap e l’Azure Accelerate Program che attraverso un’esperienza immersiva offrono eventi itineranti e webinar formativi e dimostrativi per aiutare i partner a costruire valore nel cloud e a conoscere i prodotti as a service offerti da Ingram.

Vero cuore del Marketplace è, però, la piattaforma, recentemente rinnovata per offrire una user experience semplice e immediata, agevolando i dealer nel business quotidiano. “La nuova piattaforma è multivendor e multidevice, è disponibile 24 ore su 24 e dispone di potenti funzioni in grado di aiutare i dealer a tenere traccia dei consumi e delle sottoscrizioni SaaS, aggregando i dati per categorie” ha spiegato Filpa, che ha tenuto a sottolineare come la piattaforma sia soprattutto uno strumento utile per fare business a condizioni sostenibili. Il cloud permette, infatti, ai rivenditori di vendere servizi per pochi euro al mese: un argomento particolarmente interessante per i clienti, molto meno per i dealer. “Quello dell’as a service è un business costruito su pochi euro al mese, che deve quindi generare ampi flussi di cassa. Per questo deve essere supportato dall’automazione, un pilastro fondamentale su cui Ingram ha costruito da subito la sua piattaforma” ha concluso l’Head of Cloud, ricordando che sul marketplace saranno rilasciati a breve nuovi strumenti di business, tra cui un repository ricco di dem, brochure, white paper e listini.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Area Social