Fujitsu, come trasformare i service provider in service integrator 

Pubblicato il: 04/07/2018
Redazione ChannelCity

Al via nell'area Emeia un nuovo programma per facilitare il percorso dei service provider che intendono diventare service integrator, facendo leva sull'approccio di Fujitsu che enfatizza il ruolo della co-creazione per spostare l'attenzione verso la nuova generazione di soluzioni ‘as-a-service’ per i clienti.

Si chiama Service Provider Program la nuova iniziativa targata Fujitsu sviluppata da e per i partner con l’obiettivo di stringere partnership con quei service provider lungimiranti impegnati ad allineare i propri modelli di business per sostenere i clienti da un approccio incentrato sul prodotto a una maggiore attenzione verso l'IT-as-a-service
Secondo Idc la spesa IT continua a spostarsi dalle aziende ai service provider, da qui la focalizzazione sempre più alta di Fujitsu che, attraverso l'integrazione dei propri servizi, intende supportare i service provider a differenziare le proprie offerte per approfittare di queste condizioni di mercato.  
Fujitsu Service Provider si propone di eliminare i possibili rischi legati a questa transizione e permettere ai service provider di competere meglio nell’ambito cloud e affrontare la carenza di competenze IT specializzate; in questo senso, sono i due modelli di fornitura ispirati al cloud proposti da Fujitsu per rispondere alle opzioni di profilo di rischio in base a scenari di 'crescita' e di 'eliminazione del rischio'. 
partnership 0
“Per i service provider la concorrenza è forte e per poter prosperare e competere con successo in futuro occorre una transizione per diventare service integrator. Per aiutare a eliminare il rischio lungo questo percorso, il nuovo Service Provider Program di Fujitsu fornisce quell'eccellenza infrastrutturale che occorre per lavorare con tranquillità, unitamente all'accesso alla nostra innovazione e alle nostre competenze globali, con cui possiamo co-creare - insieme con i nostri partner - soluzioni as-a-service per i clienti. Stiamo introducendo un modello flessibile che offre ai nostri partner la possibilità di concentrarsi su quello che i loro clienti hanno realmente bisogno di raggiungere per conquistare il successo”, ha dichiarato Rüdiger Frickenschmidt, Head of Service Provider Business and IoT di Fujitsu Emeia.

Dai prodotti alla co-creation di soluzioni as a service
Il Service Provider Program di Fujitsu si distingue per spostare l'attenzione dai prodotti alla co-creazione di una nuova generazione di soluzioni 'as-a-service' per i clienti; un approccio volto a sfruttare le competenze di Fujitsu, essa stessa tra i principali managed service provider, e dei partner xSP a loro volta possibili managed service provider, specialisti nelle telecomunicazioni, co-locator o partner di canale appartenenti al Fujitsu Select Partner Program
Sono molteplici i benefici sia per i service provider sia per i clienti finali: non solo il modello pay-as-you-use riduce l'esigenza di investimenti iniziali da immobilizzare nell'infrastruttura IT, ma i costi basati sul consumo tolgono dal bilancio una voce costosa come quella dell'hardware. Per i clienti si riduce inoltre anche il rischio, dal momento che esiste una possibilità inferiore di lock-in tecnologico od obsolescenza delle apparecchiature nonché diminuiscono anche i fermi di sistema, sia quelli pianificati che quelli imprevisti, grazie all'impiego di tecnologia aggiornata. Il tutto consente ai service provider di rispettare i parametri dei Service Level Agreement concordati con i clienti. Ulteriori vantaggi comprendono la possibilità di evitare guasti attraverso la migrazione verso nuove tecnologie e l'assegnazione in outsourcing delle attività di assistenza, manutenzione, aggiornamento, recruitment tecnico e relativa formazione. 

Tre percorsi principali
Sono tre le categorie proposte dal programma: Apps and Data – per esempio la modernizzazione della gestione della protezione dati o la gestione di un ambiente Sap multi-tenant; Hybrid Infrastructure - gli esempi potrebbero essere la gestione di molteplici ambienti cloud e on-premises, la creazione di un'esperienza tipo app store per le opzioni di accesso multi-cloud, o la realizzazione di un servizio edge da implementare presso le strutture dei clienti; Next Generation Solutions, per esempio una soluzione potrebbe comportare la co-creazione di soluzioni verticali mediante una tecnologia ispirata al quantum computing basata su Fujitsu Digital Annealer

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social