World Password Day, come proteggere le identità digitali. I consigli di Symantec

Pubblicato il: 02/05/2019
Redazione ChannelCity

Ricordate che anche le password più complesse possono fallire nell’obiettivo di tenere lontani i criminali informatici. Per proteggere le nostre identità digitali si dovrebbe sempre tener presente queste semplici regole.

Nella giornata mondiale dedicata alla sicurezza delle password, il World Password Day, gli esperti in sicurezza informatica di Norton (Symantec) hanno sviluppato alcune indicazioni soprattutto tenendo presente che secondo un report Norton pubblicato di recente, circa 18 milioni di Italiani sono state vittime di crimini informatici durante lo scorso anno.
Però è importante sottolineare che anche le password più complesse possono fallire nell’obiettivo di tenere lontani i criminali informatici e per proteggere le nostre identità digitali dovremmo sempre seguire queste semplici regole.
  • Non aprire mai e-mail sospette: i criminali informatici inviano email o testi falsi che possono sembrare legittimi. I collegamenti in questi e-mail o testi contengono software dannosi in grado di scaricare malware e spyware. Il software potrebbe essere in grado di estrarre dal computer informazioni personali, che una volta inviate a un computer remoto – possono essere vendute sul dark web o utilizzate per commettere un furto di identità.
  • Utilizzare una VPN sul Wi-Fi pubblico: molte connessioni Wi-Fi pubbliche non sono criptate. Ciò potrebbe consentire ai criminali informatici di catturare i dati inviati e ricevuti dal proprio dispositivo. Se sul dispositivo sono presenti vulnerabilità software, i criminali informatici possono inserire dei malware che consentono loro di accedere ai dati. In alcuni casi, gli hacker creano hotspot Wi-Fi falsi che fingono di essere reti legittime.
  • Essere proprietari della propria presenza online: leggere attentamente i termini e le condizioni prima di aprire un account o scaricare un'applicazione, anche per gli account sui social. Assicurarsi di attivare le impostazioni di privacy e sicurezza sui servizi Web e sui dispositivi quando si condividono informazioni.
  • Fare due passi avanti e gestire le proprie password: attivare la verifica a due fattori o l'autenticazione a più fattori, quando viene proposta, per impedire l'accesso non autorizzato ai propri account online. Cambiare sempre le password predefinite con altre password a prova di hacker sui propri dispositivi, servizi e reti Wi-Fi.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Area Social