Huawei, nuovi uffici romani a disposizione di imprese, start-up e Pubblica Amministrazione

Pubblicato il: 28/10/2019
Redazione Channelcity

Il nuovo Innovation Experience and Competence Center di Huawei, ubicato in via Laurentina, è un’infrastruttura a disposizione degli operatori telefonici, ma anche di aziende pubbliche e private che vogliono conoscere e toccare con mano le innovazioni e le soluzioni ICT del brand cinese.

Huawei ha inaugurato la nuova sede di Roma, in via Laurentina. Al taglio del nastro erano presenti Virginia Raggi, Sindaca di Roma, Li Junhua, Ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese in Italia, Roberto Sorrenti, Direttore Digital University ELIS-Politecnico di Milano, e Thomas Miao, CEO di Huawei Italia.
huawei innagurazione roma“L’inaugurazione di una nuova sede risponde alla volontà di aprire le porte a operatori e aziende pubbliche e private per conoscere e toccare con mano le innovazioni e le soluzioni ICT con cui ci proponiamo di contribuire a creare una smart nation, incentrata sulle persone, intelligente, equilibrata e sicura” ha dichiarato Thomas Miao. “All’interno dei nuovi uffici di Roma, il nostro Innovation Experience and Competence Center vuole essere una infrastruttura a disposizione di imprese, start-up e PA e rappresentare un esempio di collaborazione con l’intero ecosistema del Paese, all’insegna dell’apertura e della trasparenza” ha concluso Miao.  
Nel suo intervento la Sindaca di Roma Virginia Raggi ha sottolineato che l’apertura dei nuovi uffici di Huawei nella capitale dimostra che Roma è in grado di attrarre le aziende globali come Huawei che contribuiscono a creare nuovi posti di lavoro qualificati e rendono il territorio all'avanguardia nello sviluppo tecnologico, un fattore cruciale per il futuro del nostro Paese.
huawei thomas miao, virginia raggi,li junhuaThomas Miao, Virginia Raggi,Li Junhua.jpg
Huawei Roma: tante opportunità nell'Innovation Center

Nell’area espositiva dell’Innovation Center è possibile sperimentare concretamente la visione tecnologica di Huawei: portare il digitale a ogni persona, casa e organizzazione per un mondo più intelligente e connesso. L’Innovation Center è aperto ai partner e alle start-up per studiare congiuntamente soluzioni che poi verranno lanciate sul mercato. 
Nell’area Smart City si possono toccare con mano le soluzioni Huawei per i mercati verticali come quelle in uso a Cagliari, grazie all’IOC - Intelligence Operation Center - sviluppato presso il Joint Innovation Center di Pula (CA), frutto dell'accordo tra la Regione Sardegna, CRS4 e Huawei per la ricerca sulle smart city. Si spazia dalla gestione in tempo reale del traffico alla ottimizzazione dei trasporti, il monitoraggio climatico-ambientale, dai parcheggi che “curano” le esigenze dei disabili alla sicurezza nei luoghi affollati, la gestione di incidenti e catastrofi naturali, l’assistenza sanitaria pubblica, la gestione smart dell’energia e la raccolta intelligente dei rifiuti. Tutte soluzioni che si traducono in una migliore qualità di vita e una migliore gestione delle risorse pubbliche.
Nell’area dedicata al 5G la nuova tecnologia viene declinata in diversi settori: sono presentati alcuni use case ed è possibile osservare l’applicazione di soluzioni in ambito home broadband wireless, B2C con video 8K, esempi di Realtà Aumentata e Realtà Virtuale.
E’ stata inoltre presentata in occasione dell’evento una demo live della tecnologia FWA (Fixed Wireless Access) 5G con modem per utilizzo in ambienti outdoor, quali quelli rurali, tipicamente dove la fibra è scarsa o inesistente. Il collegamento ha permesso di sperimentare la trasmissione di video 8K su smart TV ad altissima velocità grazie alla rete 5G.
Il focus dell’azienda sulla tecnologia smart, si rispecchia anche negli ambienti di lavoro, improntati al concetto di smart office. Arredi di design trasformabili facilitano la condivisione fisica e il lavoro di team mentre strumentazioni altamente tecnologiche migliorano la collaborazione digitale; uffici e sale riunioni sono ad esempio dotate di monitor che fungono sia da apparati di video conference che da lavagne scrivibili dalle quali inviare i contenuti ai partecipanti. 


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Area Social