Computer Gross è il distributore dell’anno per Context

Computer Gross è il distributore dell’anno per Context, ma c’è di più, gli oltre 2600 reseller che hanno partecipato al ChannelWatch 2019 hanno indicato la società di Empoli come Miglior Distributore Cloud e Miglior Distributore innovativo. Tre riconoscimenti su cui Paolo Castellacci, anima della società, torna per fare il punto della situazione in un anno decisivo


Computer Gross è stata nominata Miglior Distributore Cloud, Miglior Distributore Innovativo, e Miglior Distributore dell’anno per il 2019. Il panel? Il più credibile e probabilmente autorevole del caso.  

Si parla infatti di oltre 2600 reseller italianissimi che Context, come ogni anno (qui il report completo) ha intervistato in occasione della edizione 2019 del ChannelWatch. Una survey attesissima da sempre che, visto il progressivo livello di partecipazione, è ormai diventata uno dei più importanti e reali osservatori del canale ict europeo e nazionale. I ricercatori di Context infatti, ogni anno “interrogano” system integrator, sviluppatori, reseller europei sulle loro intenzioni di investimento, sullo stato di salute del loro business, sui timori, sui motivi per essere ottimisti e, da qualche anno a questa parte, chiedono loro una valutazione puntuale delle performance dei loro distributori.


distributori ict channelwatch 2019   11


Come detto, su sei categorie in palio, Computer Gross si è classificata al primo posto per preferenze a livello di performance Cloud, per la parte di innovazione e per la parte, conclusiva, di distributore dell’anno. I riconoscimenti sono stati consegnati a Gianluca Guasti, Value Business & Marketing Director di Computer Gross (qui il video della serata con il commento esclusivo del manager) da Adam Simon in persona, Global Managing Director di Context World, venuto appositamente in Italia per presentare, in anteprima per ChannelCity, i risultati record del ChannelWatch 2019.  Un riconoscimento a cui, come da tradizione, Paolo Castellacci, guida di Computer Gross, tiene, forse, più che ad altre affermazioni perché, come ama dire, «è un riconoscimento che arriva dai nostri clienti, che rispondono senza filtro e senza mediazione».


guasti premio


Ecco perché, visto il valore dei tre “piazzamenti”, oggi più che mai vale la pena di ascoltare la voce del manager che guida il colosso toscano. Un confronto che, come da tradizione, si rivela un momento prezioso per guardare al mercato a 360° in una fase in cui proprio il ruolo dei distributori informatica sta cambiando come e più di tutti gli altri operatori della filiera ICT.    

Computer Gross e la “tripletta” del ChannelWatch, «quest’anno vale forse più di sempre»

«Siamo orgogliosi ed emozionati – comincia Paolo Castellacci, diretto e aperto come sempre – ma lo dico perché è vero, lo sento e lo sentiamo tutti, non sono frasi fatte. Questi tre riconoscimenti che il mercato ci ha voluto attribuire vanno infatti a toccare, dritto dritto, il cuore della nostra strategia 2019. Un anno che ci sta vedendo impegnati nel pensare, disegnare e rendere concrete cose completamente diverse e nuove rispetto al passato. Il cloud market place SolutionUP, le attività verticali e di grande valore che stiamo attivando al suo interno con i più importanti vendor internazionali e ancora un programma senza precedenti come Innovation Value Ecosystem, che punta a mettere in contatto, contaminare start up, sviluppatori, system integrator storici… con l’obiettivo di dare vita ad un ecosistema nuovo al servizio della trasformazione digitale».

Una vera e propria ventata di innovazione che sta trasformando in profondità il vostro DNA…

«Proprio così – conferma Castellacci – è una ventata di innovazione che ha fatto bene a tutto il nostro ecosistema. Nei primi sei mesi dell’anno abbiamo messo a segno una crescita molto importante e decisa anno su anno. Una crescita doppia rispetto ai trend generali del canale della distribuzione italiana, così come indicato da Context per lo stesso periodo dell’anno. Un risultato per noi speciale perché arriva in un momento non facile e perché premia le nostre . End user e Pmi oggi sono in difficoltà un po’ per l’incertezza degli incentivi legati proprio all’innovazione digitale, esattamente come era capitato con il Piano Industria 4.0, e un po’ per l’incertezza generale. Il tutto si riduce, come spesso capita nel nostro Paese, in un tessuto di piccole aziende che, nel dubbio, aspettano inevitabilmente di rinnovare e investire in innovazione a ridosso di scadenze particolari, GDPR, fine vita Windows 7, o grazie ad incentivi concreti che, in questo momento, non sono ancora ben definiti. Lato nostro il traino arriva proprio dalle tecnologie e le soluzioni più innovative e da progetti a valore su cui i partner ci chiamano sempre più in causa con modalità nuove, consulenziali che ci permettono di esaltare le nostre competenze». 


distributori ict channelwatch 2019   10


Computer Gross, il premio di Context come “sintomo” di un valore che cresce e continua a crescere

I tre premi arrivati sul tavolo di Computer Gross direttamente dall’autorevole osservatorio del ChannelWtach di Context come “sintomo” dunque di una strategia, di un cambio di passo deciso che sta dando i suoi frutti evidenti. «Il valore, così come lo intendiamo da sempre, ovvero le competenze, la capacità di sviluppare relazioni di qualità e soprattutto di dare forza, investire sulle persone – spiega Castellacci – sta continuando a crescere ed è indubbiamente il traino che ci ha permesso di arrivare a questo prestigioso traguardo. Ogni giorno processiamo circa 2500 ordini… si tratta di componenti, idee, parti di soluzioni sempre più innovative che i nostri partner stanno imparando a costruire con crescente qualità, competenza, efficacia per le imprese sul territorio.  Più che soluzioni infatti a noi piace definirli progetti, risposte puntuali, verticali che solo e soltanto reseller, system integrator sanno costruire a misura di manager e clienti con cui si interfacciano quotidianamente dove serve, quando serve, parlando la loro lingua, sul loro territorio. Il nostro stesso ruolo, in un simile scenario, sta cambiando profondamente e noi, come nuovo distributore nell’era della trasformazione digitale diventiamo un hub, un supporto, una intelligence al servizio del canale che si misura sul fatturato ma anche e soprattutto sulle idee, sui progetti, integrati, complessi, utili che è in grado di accendere».  

Un modello unico, un’idea eccellente di distribuzione che crea collaborazione vera

«Ecco perché – tiene a sottolineare Castellacci – essere stati indicati come distributore dell’anno ci gratifica e ci dà grande energia. Troviamo, nei nostri clienti, riscontro diretto rispetto al modello, unico, di distribuzione a cui lavoriamo da tempo. Un modello che vede i vendor riconoscerci come braccio operativo, come estensione strategica delle loro competenze grazie ad investimenti precisi, importanti proprio sulle persone a loro dedicate in esclusiva. Il vendor insomma è tranquillo, si fida e cammina con noi verso il mercato. Dall’altra parte ci sono piccole aziende che hanno soluzioni di straordinaria innovazione, soluzioni che, attraverso Computer Gross si integrano in progetti più ampi e in filiere di enorme valore». Un punto, quello della collaborazione tra partner e della contaminazione che, per Castellacci rappresenta un po’ il cuore del presente e del futuro di Computer Gross. Un progetto su cui Gianluca Guasti, si è speso in prima persona nel corso di questa decisiva fase di lancio. 


distributori ict channelwatch 2019   8


«La capacità di creare matching, fare vera open innovation e fare innovazione per l’ecosistema ci sta dando grandissima soddisfazione – spiega infatti Guasti che sul valore ha un focus specifico -. Fino ad oggi la collaborazione tra partner non funzionava come necessario perché mancava un soggetto di garanzia capace di far lavorare le persone in maniera sinergica. Noi vogliamo governare bene proprio questo processo mettendo in luce i punti di forza di tutte le realtà coinvolte. Un modello che il premio di Distributore più Innovativo arrivato dal ChannelWtach di Context ci conferma essere corretto ed efficace. Una iniezione di energia pura e potente per tutti noi in una fase dell’anno in cui stiamo portando sul mercato nuovi e strategici programmi, annunci proprio in ottica di supporto in direzione delle tecnologie più innovative e dirompenti.

Va detto però che, al di là dei premi, bisogna che tutto il mercato ringrazi Context per una survey che ormai è diventata riferimento per tutti per qualità e quantità di spunti. Prima dei premi ci sono infatti contenuti preziosi che permettono a tutti noi di capire meglio e prima del tempo come si sta muovendo il mercato e in particolare dove e come si stanno muovendo i partner».    




ChannelCity e' un canale di BitCity, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698
G11 MEDIA S.R.L. Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132 Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.