Nel commercio senza innovazione non si cresce

Pubblicato il: 16/10/2008
Autore: Redazione IT Channel

Confcommercio lancia una ricerca su 50 mila negozi per valutare l'effettiva diffusione dell'IT e a Smau 2008 fa incontrare le federazioni di settore e le aziende che offrono soluzioni.

"Perdiamo una miriade di opportunità di sviluppo e quindi di fare business": concise e sintetiche le parole del Presidente di Comufficio Marco Schianchi nel descrivere l'innovazione tecnologica nel commercio in Italia. Cresce l'interesse per le tecnologie e aumenta la consapevolezza che l'IT sia una leva abiitante ma il processo verso l'innovazione tecnologica è ancora troppo lento.
L'argomento ha riunito a Smau, nell'area meeting di Confcommercio, le principali federazioni (Fenapro-Federazione nazionale profumieri, Federcalzature, Federmobili, Federfiori, Federmoda, Federcartolai) e molte aziende che offrono soluzioni ai commercianti.
In questo contesto Confcommercio ha lanciato una ricerca che misurerà la presenza dell'IT, in 20 differenti settori dai negozi tradizionali all'hospitality, in 10 città campione (Bolzano, Venezia, Verona, Cuneo, Milano, Parma, Reggio Emilia, Ferrara, Firenze, Roma).
Saranno effettuati nei prossimi 50 giorni circa 1.200 rilievi giornalieri per un totale di 50.000 interviste, utilizzando come metodo il rilevamento nei negozi, non telefonico. Ogni sei mesi sarà effettuato un aggiornamento per verificare l'avvicinamento tra commercio e IT e migliorarlo sempre di più.
Secondo alcuni dati realtivi alla presenza dell'IT nel commercio risulta che solo il 30% dei circa 17.000 fioristi associati a Federfiori ha un proprio sito internet; che 1 profumiere su 4 dei 4.000 associati a Fenapro ha attivato il Sistema di codifica unificata dei prodotti. Sul fronte dei cartolai, invece, a fronte di un 5-10% di esercizi che dispongono un proprio sito internet, Federcartolai (5.000 iscritti) sta lanciando un nuovo sistema studiato per far parlare direttamente cartolai, fornitori e consumatori trasformando le cartolerie e cartolibrerie in "punti fiducia".
Un esempio positivo di crescita con l'IT è l'iniziativa Webmobili (Federmobili), una vetrina on line a cui aderiscono 1.300 negozi e 90 aziende di produzione o servizio inserzioniste, che nel 2007 ha registrato oltre 3 milioni di utenti unici che hanno potuto disporre di 21.500 prodotti in catalogo.
Per favorire la diffusione dell'It nel commercio Smau 2008, nell'Area Retail, Hospitality, GDO, fa incontrare la domanda e l'offerta di tecnologie e soluzioni informatiche.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social