Asus Rampage II Gene

Pubblicato il: 22/07/2009
Redazione ChannelCity

Una motherboard compatta, in formato micro-ATX, con evoluti sistemi di gestione energetica e overclock ed elevata quantità di RAM installabile.

Rampage II Gene è una motherboard compatta, in formato micro-ATX, pensata per chi desidera il massimo delle prestazioni e il supporto per i più recenti standard. Asus ha realizzato questa scheda madre, che fa parte della serie “Republic of Gamers”, espressamente per la realizzazione di sistemi ad alte performance e per macchine da gioco. Questo modello è dotato del più recente chipset oggi in circolazione, si tratta del X58, con ICH10R, strutturati per poter gestire i processori Intel Core i7 su Socket LGA1366.

asus-rampage-ii-gene-1.jpg

L’architettura prevede la possibilità di installare CPU con il nuovo bus QPI con velocità sino a 6,4 GT/s e un massimo di 24 GByte di memoria. I moduli installabili sono di tipo non-ECC e unbuffered, con specifiche SDRAM DDR3 e frequenze standard di 1.066 e 1.333 MHz, mentre è possibile overclockare la piattaforma e portare i moduli certificati sino a 1.600, 1.800 e 2.000 MHz.

[tit:Espandibilità]Nonostante si tratti di una motherboard in formato micro-ATX, Rampage II Gene offre buona parte dei controller e delle porte di comunicazione di una comune scheda Full ATX. Tra tutti, i due connettori PCI Express x16 2.0, che permettono l’installazione di due schede grafiche per la realizzazione di sottosistemi grafici SLI e CrossFireX.

asus-rampage-ii-gene-2.jpg
Le porte posteriori sono diverse, a partire dalle sei USB al Firewire, eSATA e audio multicanale e digitale.
È perciò possibile realizzare un’eccellente sistema da gioco, pur avvalendosi di una motherboard compatta. Grazie alla disposizione dei due canali, opportunamente distanziati tra loro, è possibile connettere schede video molto potenti e dotate di radiatori Dual Slot. Per schede addizionali e controller, è disponibile un connettore PCI Express x4 e uno PCI 32 bit. La scheda si differenzia per la ricca dotazione di serie, a partire dal controller Serial Ata 2 a sei porte, al chip Jmicron 363 che garantisce connettività Serial Ata interna, eSATA e Parallel ATA. Le porte USB sono ben 12, di cui sei saldate sul PCB, sono inoltre presenti due porte Firewire a 400 Mbps. La porta di rete sfrutta un PHY Gbit Realtek 8111C, mentre il sistema audio integrato è l’Asus SupremeFX X-Fi.

asus-rampage-ii-gene-3.jpg
Le porte Serial Ata sono allieneate sul profilo interno della motherboard, meno pratica la disposizione del connettore UDMA/133, che è stato saldato tra la presa 24 poli per l'alimentazione e gli slot per la RAM.
Diversamente dalle altre soluzione audio ROG, non è disponibile la scheda daughterboard con gli output sonori, in questo caso direttamente saldati sulla motherboard. Tuttavia il sistema di gestione sonora è il medesimo e sfrutta il processore sonoro Creative X-Fi, con funzionalità sonore molto evolute, quali CMSS per la ricostruzione del suono 3D e Crystalizer per la raffinazione dei suoni compressi e una migliore qualità audio.

[tit:Dettagli]Rampage II Gene è una motherboard curata in ogni dettaglio e, pur disponendo di un form factor ridotto, ospita un gran numero di controller e connettori. Come ogni scheda per gamer sono disponibili i pulsanti per l’accensione e per il reset, necessari per velocizzare le operazioni di overclock e recuperare lo stato del computer in caso ci siamo problemi di stabilità dovuti a parametri “troppo spinti”. Proprio per questo motivo è disponibile il pulsante “MemOK” che consente di ripristinare i parametri di default del BIOS nel caso il sistema non riesca ad effettuare il boot correttamente.

asus-rampage-ii-gene-5.jpg

Sul fronte del raffreddamento, questo modello sfrutta un radiatore a heatpipe per l’MCH X58 e per gli stabilizzatori di tensione, mentre l’ICH10R è dotato di un radiatore a basso profilo, per facilitare l’installazione di schede di grandi dimensioni. Sempre per lo stesso motivo, anche i connettori Serial Ata sono orientati con inclinazione di 90° rispetto al PCB. Invece, per semplificare l’inserimento di moduli di memoria quando è già presente una scheda video con radiatore molto voluminoso, si è scelto di integrare un sistema di ritenzione della RAM che fa uso di una sola clip per fermare il banco.

asus-rampage-ii-gene-4.jpg

La “classica” levetta è infatti disponibile all’estremità superiore dello slot per DDR3, mentre all’estremità inferiore è stato inserito solamente un fermo.

Categorie: Notizie

Tag:

Area Social