AMD Athlon II X4

Pubblicato il: 22/09/2009
Redazione ChannelCity

Le nuove CPU AMD della famiglia Athlon sono caratterizzate da quattro core, performance di buon livello, per l’utenza evoluta e i gamer. Il prezzo proposto è inoltre particolarmente concorrenziale e posiziona questi processori come valida alternativa per i desktop domestici, per l’elaborazione audio/video e il gioco.

AMD introduce una nuova famiglia di processori e amplia la disponibilità di CPU per l’utenza evoluta. La famiglia 600 è la prima a incorporare quattro nuclei operativi in abbinamento al brand “Athlon” e, a livello di mercato, va a inserirsi tra i più veloci Phenom II X4 serie 900 e 800 e i Phenom II X3 serie 700.

amd-athlon-ii-x4-1.jpg

Il modello che abbiamo in prova è l’Athlon II X4 630, caratterizzato da una frequenza di 2,8 GHz ed è, per ora, il più veloce di questa serie di CPU.

[tit:Specifiche]Tecnicamente i nuovi Athlon II X4 620 e 630 sono accomunati dal processo costruttivo DSL SOI a 45 nm, lo stesso degli Athlon II X2 annunciati in precedenza e più competitivo rispetto al sistema produttivo a 65 nm utilizzato per gli Athlon X2 7xxx. Questo ha permesso di contenere sensibilmente i consumi a parità di performance e, di fatto, Athlon II X4 è tra i processori Quad-Core con l'impatto energetico più contenuto.

amd-athlon-ii-x4-3.jpg

Athlon II X4 620 e 630 può essere installato sulle recenti motherboard AM3, ma può operare anche sulle schede madri certificate di generazione precedente, che incorporano il Socket AM2+.
Il TDP dichiarato è infatti di 95 W, per una temperatura massima di esercizio di 71°C. Il packaging è di tipo micro-PGA a 938 pin per Socket AM3, anche se è garantita la compatibilità con il precedente AM2+, in abbinamento a memorie SDRAM DDR2 fino a 1.066 MHz. Sfruttando le piattaforme più recenti è invece possibile utilizzare a pieno il canale di comunicazione HyperTransport 3.0 e le veloci memorie DDR3 a 1.333 MHz, per una larghezza di banda complessiva dal processore verso il sistema di 37,3 GB/s.

amd-athlon-ii-x4-2.jpg
Osservando la schematica del Die è possibile notare chiaramente i quattro nuclei e le relative cache.
A livello costruttivo, questa nuova CPU incorpora circa 300 milioni di transistor e utilizza un Die di 169 mm2. Internamente è stata rispettata la struttura delle cache già vista in precedenza, ogni Core dispone di 128 KByte di primo livello (64 KByte + 64 KByte per istruzioni e dati, rispettivamente). Al secondo livello è disponibile un buffer di 512 KByte, per un totale di 2 MByte di cache CPU.

[tit:Macchina di test]Per le prove abbiamo utilizzato la motherboard MSI con chipset AMD ATI 785G con SB710, nello specifico il modello è il 785GM-E65. Grazie ai quattro slot per memoria DDR3 è possibile installare sino a 16 GByte, ma nel nostro caso abbiamo scelto di installare due moduli da 1 GByte ciascuno. I Corsair TWIN3X2048-1600C7DHX sono certificati per il funzionamento ottimale anche a 1.600 MHz con una tensione Vdimm di 1,8 V e timing 7-7-7-20.

amd-athlon-ii-x4-4.jpg

La sezione grafica è tra le più evolute oggi disponibili, la GPU integrata è la Radeon HD 4200 (core RV620). Rispetto al predecessore 780G, che incorpora il processore HD 3200, questa GPU è compatibile DirectX 10.1 e dispone del più recente Decoder video UVD2, con supporto HDMI 1.3 e DisplayPort. Restano invariati i 40 Shader unificati, mentre la memoria utilizzata prevede la disponibilità di un modulo di tipo SidePort, direttamente saldato sulla motherboard e la condivisione di memoria di sistema sino a 512 MByte.

[tit:Piattaforma]Per completare i test abbiamo scelto di integrare il disco fisso da 1 TByte Seagate Barracuda 7200.12 ST31000528AS, dotato di interfaccia Serial Ata 2. Questo modello ha un regime di rotazione di 7.200 giri al minuto e un buffer di 32 MByte.

amd-athlon-ii-x4-5.jpg

Il controller seriale è direttamente integrato sulla motherboard ed è gestito dal SouthBridge SB710, che offre cinque porte interne e una eSATA con specifiche a 300 MByte/s. Per l’assemblaggio rapido abbiamo utilizzato il sistema Cooler Master Test Bench v1.0 che ci ha permesso di alloggiare tutti i componenti e di installare nel comparto inferiore l’alimentatore Enermax Modu 82+ da 625 W, indispensabile per garantire stabilità al sistema durante i test. 

amd-athlon-ii-x4-6.jpg

Nel dettaglio si può notare il sistema di raffreddamento a liquido di questa motherboard micro-ATX, che offre caratteristiche di rilievo e un buon numero di controller integrati di serie.
Il sistema operativo adottato è Windows Vista Business 32 bit, opportunamente aggiornato con tutti gli update di stabilità e sicurezza rilasciati sino ad oggi.

Categorie: Notizie

Tag:

Area Social