Canon Pixma Pro9000 MarkII

Pubblicato il: 12/11/2009
Redazione ChannelCity

Flessibile stampante a getto d'inchiostro, formato A3+, la stampante Canon è studiata per soddisfare le esigenze dei professionisti della grafica. E' anche dotata di otto inchiostri differenti per garantire un'elevata resa cromatica in ogni situazione.

Canon Pixma Pro9000 MarkII è una stampante a getto d'inchiosto di grande formato pensata per i professionisti della grafica e per chi, a livello amatoriale e semi-professionale, desidera realizzare stampe fino al formato A3+ di qualità elevata.  Questo modello offre infatti una flessibilità molto ampia e permette di stampare foto dal classico 10x15 cm salendo, fino all'A4 e all'A3+. Per ottenere colori sgargianti e sfumature fedeli all'originale, Canon ha utilizzato per questo modello una tecnologia a getto di inchiostro FINE, con ugelli capaci di generare micro gocce delle dimensioni di 2 pl. Ciò ha permesso di raggiungere una risoluzione massima di 4.800x2.400 DPI, capace di riprodurre anche i più fini dettagli dei soggetti ripresi, come per esempio, minuscoli fili d'erba o l'intreccio dei capelli in un ritratto.

canon-pixma-pro9000-markii-4.jpg

La stampante si presenta con un corpo robusto, realizzato in materiali plastici opachi, di colore nero e grigio. L'accostamento delle due tonalità consente di snellire l'impatto visivo del grosso chassis (660x354x192 mm). Il lato frontale accoglie il vano di scorrimento per il gruppo testine, oltre al vassoio frontale estensibile a due riprese. Sempre dal lato frontale è possibile accedere al piccolo vassoio per il caricamento dei supporti CD e DVD stampabili, che sono supportati di serie dalla Pixma Pro9000 MarkII. Il lato posteriore accoglie la paratia per la stampa dei documenti A3 e per l'uso di carta particolarmente spessa (fino a 1,2 mm). Questo vano, una volta aperto, consente di caricare e far scorrere in modo lineare la carta, evitando possibili inceppamenti e riducendo la possibilità di danneggiare i supporti più particolari (carta spessa, glossy e per riproduzioni artistiche).

[tit:Inchiostro e tecnologie di stampa]L'estensione della gamma cromatica rappresentabile è ottenuta sfruttando più inchiostri rispetto alle tradizionali tecnologie in quadricromia ed esacromia. Di fatto gli otto inchiostri adottati rappresentano un'estensione dell'esacromia standard e, oltre ai colori Nero, Ciano, Magenta, Giallo, Ciano chiaro e Magenta chiaro, sono state aggiunte due taniche, una per il Rosso e una per il Verde (mancano le tonalità di nero opaco e grigio viste nella prova del modello top di gamma Canon PIXMA Pro9500). Ogni cartuccia è separata e sostituibile individualmente quando il singolo colore è terminato, questo consente una buona flessibilità d'uso e un'ottimizzazione degli inchiostri. Ogni serbatoio è della medesima capacità (13 ml) e non è presente una tanica di Nero più grande delle altre, come avviene spesso nelle stampanti per la produttività personale e dove si deve stampare prevalentemente testo. Questo sottolinea la natura della stampante, espressamente concepita per la realizzazione di foto e immagini. Anche per questo motivo Canon non dichiara la velocità di stampa in pagine al minuto, ma si limita a indicare il tempo necessario per la riproduzione di un'immagine A3.

canon-pixma-pro9000-markii-1.jpg
Nel dettaglio il blocco testine e i contatti elettrici che consentono di pilotare gli ugelli per la fuoriuscita degli inchiostri.
L'uso di testine di stampa FINE, ottenute tramite il processo di fotolitografia completa, permette di  realizzare stampe molto dettagliate. Nello specifico, il processo di stampa fa uso di una profondità colore a 16 bit per ogni singolo canale al fine di assicurare sfumature cromatiche superiori ai normali sistemi di stampa, sia lavorando a colori, sia scegliendo la tecnica di stampa a gradazioni di grigio. In questo caso, è possibile operare tramite l'apposito plug-in Easy-PhotoPrint Pro per modificare in modo preciso i livelli e le tonalità, prima di inviare il file alla stampa.

canon-pixma-pro9000-markii-2.jpgIl particolare si riferisce al blocco testine, che contiene anche gli alloggiamenti per le cartucce (in secondo piano). Allineate in prima linea, le singole taniche prima dell'installazione (sono ancora visibili i fermi di protezione di colore arancione).
Non ultimo, il sistema di "Regolazione Luce Ambientale", un particolare algoritmo in grado di correggere autonomamente le singole tonalità pre-stampa e di modificarle al meglio in base alle condizioni di luce presenti nell'ambiente dove le immagini verranno visualizzate.

Categorie: Notizie

Tag:

Area Social