Euronics raddoppia l'insegna

Pubblicato il: 30/11/2007
Cecilia Lombardi

Prevista l'apertura del primo punto vendita nel 2008. La nuova insegna si focalizzerà sui prodotti della digital technology mentre all'interno dei negozi si troveranno prodotti selezionati e particolare attenzione al servizio. A breve sarà disponibile anche un rinnovato e potenziato sistema di e-commerce

Euronics punta a una seconda insegna per rivolgersi a un target con una capacità di spesa indirizzata alla consumer electronics, che sentono il bisogno di prodotti tecnologici "spiegati e installati". In primis le famiglie.
Per rispondere alle loro reali esigenze, Euronics si propone di effettuare ricerche di mercato con tecnica etnografica sul processo d'acquisto indagando sugli aspetti realmente ritenuti importanti. Euronics vuole realizzare il Punto Vendita in un ambiente "trendy" progettato ad hoc, con personale qualificato in grado di garantire un servizio di qualità".
Le novità del 2008 di Euronics prevedono poi il passaggio significativo dell'azienda da "Gruppo" a "Sistema", capace di porsi sul mercato in modo efficiente per rispondere alle esigenze del consumatore.  Il tutto raggiungibile attraverso una maggiore centralizzazione delle iniziative di marketing, al controllo sulle attività legate ai punti vendita e alla selezione dei marchi trattati. Un ruolo importante sarà rivestito dal portale; in questo ambito sarà potenziato il sito di e-commerce e si estenderanno alcune attività specifiche verso l'utenza, mediante le potenzialità offerte dalla tecnologia Web 2.0. Last but not least è previsto un piano di almeno 25 nuove importanti aperture. Albino Sonato, presidente di Euronics Italia, racconta quali gli ingredienti principali del successo dell'azienda: "Puntare sulle nostre specificità, che ci hanno permesso di diventare un punto di riferimento nel mercato del retail in Italia. Il nostro Gruppo è formato da 32 soci, imprenditori italiani che, rispondendo alle esigenze locali dei consumatori, hanno saputo contrastare l'avanzata delle grandi multinazionali." A conferma del buon andamento aziendale non potevano mancare i numeri. Il 2007 di Euronics, infatti, si chiude, con un segnale molto positivo. Il fatturato 2007 si attesta intorno ai 1,800 milioni di Euro (Iva esclusa), con un incremento del 12% rispetto all'anno precedente. Una crescita che è da considerarsi particolarmente significativa se la si confronta con l'andamento generale del mercato Consumer Electronics che è cresciuto del 3%. Nel 2007  nell'Electrical Retail Market, costituito dalle catene specializzate di elettronica e dai Gruppi d'acquisto, Euronics raggiunge una quota del 13,6% attraverso i suoi punti vendita diretti, in crescita dello 0,6% rispetto all'anno precedente: la quota di mercato sale al 15,5%, se si considerano anche i punti vendita affiliati Euronics Point e il sito di e-commerce. I numeri dell'esercizio 2007 confermano una solidità e una continua espansione sul territorio nazionale. In Italia la società conta 703 punti vendita, divisi tra i 242 punti vendita a insegna Euronics (di cui 113 all'interno di centri commerciali) e i 461 ad insegna Euronics Point. Nel 2007 le nuove aperture (con una superficie espositiva media pari a 1.850 metri quadrati) sono state 25, di cui 20 realizzate all'interno di Centri Commerciali. "I traguardi raggiunti nel 2007, conclude Sonato, sono il risultato di due componenti importanti: il nostro costante impegno nel presidiare capillarmente il territorio nazionale e il contributo dato dal Gruppo nello sviluppo di mercati emergenti, come quello digitale". Obiettivo per il 200: mantenere un ruolo da protagonista sul mercato.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social