Fusion, il progetto di Amd è sempre più vicino e ampio

Pubblicato il: 21/09/2008
Autore: Redazione Technology

Si ritorna a parlare di Fusion, il progetto di AMD originalmente nato per integrare dei core grafici all'interno delle CPU, ma che ha acquistato un significato molto più ampio con il lancio della campagna "The Future is Fusion"

Tra gli obiettivi di AMD quando acquisì ATI c'era anche la realizzazione di soluzioni che integravano CPU (Central Processing Unit) con la parte grafica, le GPU (Graphics Processing Unit) a livello di chip. Questo tipo di integrazione è già esistente da tempo nei chipset che mettono a disposizione anche un processore grafico, ma mancava per il segmento delle CPU.
Il primo progetto di questo tipo era stato battezzato Fusion, in pratica un chip in grado di eseguire le istruzioni x86, quelle cioè usate dal normalmente software per PC, Tra gli intenti c'era quello di ridurre i consumi, o meglio di migliorare l'efficienza nel rapporto performance per Watt, rispetto ai componenti tradizionali basati su CPU e grafica separata. La cosa interessante è che questa tecnologia non sarà usata solo sul lato client, ma anche su quello server.
Nel 2006 AMD aveva dichiarato che l'arrivo dei primi processori Fusion era prevista per la fine del 2008 o i primi mesi del 2009, e, puntualmente sono arrivati gli annunci.
Si tratta tuttavia di un lancio di cui l'architettura Fusion è solamente una parte. Il nuovo claim lanciato da AMD in tutto il mondo si chiama infatti Si ritorna a parlare di Fusion, il progetto di AMD originalmente nato per integrare dei core grafici all'interno delle CPU, ma che ha acquistato un significato molto più ampio con il lancio della campagna "The Future is Fusion". In realtà l'architettura Fusion è un esempio di quanto intende fare AMD in futuro e l'azienda  ha dichiarato di voler giocare un ruolo di primo piano nello sviluppo delle tecnologie di prossima generazione. Come ha spiegato  Nigel Dessau, Chief Marketing Officer di AMD, Fusion combina innovazione e collaborazione, integrando le CPU con l'elaborazione grafica. È il modo in cui AMD, al fianco dei suoi partner, intende abilitare le tecnologie destinate a influenzare gli scenari futuri.
In un ambiente strettamente collaborativo Fusion, dice la società, è la forza che intende cambiare il modo di lavorare, vivere e giocare. A livello professionale sta modificando le dinamiche dell'ambiente data center, nell'ambiente domestico porta effetti speciali all'interno delle abitazioni, nell'ambito del gaming permette di sviluppare nuove applicazioni.
A conferma del senso molto più ampio del progetto Fusion, AMD ha introdotto, per esmepio, anche l'AMD Fusion for Gaming Utility per ottimizzare le prestazioni dei PC durante i giochi.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social