Il mercato dello storage secondo Seagate

Pubblicato il: 09/11/2008
Autore: Redazione IT Channel

Bill Watkins, Ceo di Seagate ha fatto il punto sulle strategie dell'azienda per il futuro, parlando anche delle prospettive per componenti nuovi come i Solid State Drive.

Durante l'incontro con la stampa a Parigi, Bill Watkins, Ceo di Seagate, ha analizzato alcuni aspetti legati all'azienda fra cui la crescita della richiesta di storage e l'arrivo di applicazioni emergenti per questo settore.
Una delle osservazioni di partenza è che il mercato consumer sta pilotando la crescita esponenziale della necessità di spazio per lo storage. Molte applicazioni, infatti, richiedono quantità sempre maggiori di spazio e il passaggio ai contenuti digitali sta avvenendo su più fronti, per esempio con gli aggregatori di contenuti, come Youtube opppure Myspace, oppure tramite la creazione di contenuti. Le stime dicono che in pochi anni, nel 2010, serviranno più di 120 exabyte per le applicazioni consumer contro i circa 100 exabyte di quelle business.

la-visione-di-seagate-sul-mercato-dello-storage-1.jpg
Una notizia interessante è che anche Seagate proporrà drive SSD (Solid State Drive) nel 2009. Il mercato a cui si rivolgerà inizialmente però sarà quello enterprise, con unità per soddisfare le necessità del tier 0. Le esigenze a questo livello sono essenzialmente quelle di lettura ad alta velocità di un numero relativamente limitato di informazioni, per applicazioni come ricerche nei database eccetera. Da questo punto di vista, i drive SSD offrono performance nettamente migliori dei sistemi che attualmente utilizzano hard disk magnetici ad alte prestazioni, come per esempio quelli con regime di rotazione a 15.000 giri/m. In queste tipo di applicazioni, i costi degli SSD non sono un limite se confrontati a quelli dei sistemi usati attualmente. Seagate non crede, invece che drive SSD di elevata capacità possano diventare convenienti in tempi brevi per applicazioni come quelle nei notebook. Questo però è legato anche agli sviluppi delle tecnologie alla base dei drive SSD come quelle SLC e MLC per le memorie NAND alla base della tecnologia. Seagate comunque lavorando, insieme ad altri produttori, alla realizzazione di standard per l'industria su questo specifico settore.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social