Easynet: videoconferenza sempre più necessaria per riunioni virtuali

Pubblicato il: 13/01/2009
Redazione It channel

Secondo uno studio di Easynet Global Services, nel 2009 i viaggi di lavoro in Europa avranno costi troppo elevati per l’80% delle aziende e per questo diventeranno sempre più importanti le soluzioni di videoconferenza per le riunioni virtuali.

Lo studio intitolato "Face to Phase: The convergence of business travel and virtual meetings" condotto da Easynet Global Services in collaborazione con Toluna, fornitore internazionale di ricerche di mercato on-line, ha rivelato che nel 2009 l'80% delle aziende europee ritiene troppo elevati i costi dei viaggi di lavoro in Europa.
Inoltre lo studio mette in evidenza che complessivamente, un viaggiatore business su sei in Europa è scontento del tempo che perde nelle trasferte di lavoro: infatti, ben il 45% del tempo impiegato nelle trasferte si disperde tra attività quali ad esempio l'attesa del volo successivo o in camere d'albergo tra una riunione e l'altra.
Per questi motivi, Easynet mette in evidenza come nei prossimi mesi sia sempre più necessario utilizzare i sistemi di videoconferenza per massimizzare il tempo lavorativo e ridurre significativamente i budget per i viaggi.
In Spagna c'è l'utilizzo più elevato dei servizi completi di videoconferenza con il 38% di manager che già li stanno utilizzando o che hanno in agenda di implementarli in tempi brevi. Parallelamente, sono i manager spagnoli a prevedere i risparmi maggiori: un quarto di essi prevede di risparmiare il 40% sulle spese di viaggio.
Un altro importante aspetto della videoconferenza è costituito dal miglioramento dell'equilibrio tra la vita privata e quella lavorativa. Lo stress dei viaggi di lavoro è maggiormente sentito dai manager in Germania, Italia e Regno Unito, in cui la metà degli intervistati risente nella vita privata degli effetti delle frequenti trasferte.

Categorie: Notizie

Tag:

Area Social