L'ultimo rapporto Websense sulla sicurezza

Pubblicato il: 21/01/2009
Redazione It channel

I Websense Security Labs annunciano i risultati dell'ultimo Rapporto sullo Stato della Sicurezza, secondo il quale nella seconda metà del 2008 sono cresciuti gli attacchi che sfruttano le caratteristiche del Web 2.0.

Websense ha presentato oggi i risultati del Rapporto Semestrale sullo Stato della Sicurezza Web, secondo il quale i 100 siti più popolari sono stati l'obiettivo preferito dai cyber criminali negli ultimi sei mesi del 2008.
Il 70% di questi siti ha ospitato contenuti maligni o re-indirizzato a siti infetti, con una crescita pari al 16%, a conferma del fatto che ormai il numero di siti compromessi ha superato di gran lunga quello di siti creati appositamente per scopi illeciti.
Inoltre, sono aumentati gli attacchi misti web ed email: il 90,4% della posta indesiderata, circolata nella seconda metà del 2008, era spam che conteneva un link a siti maligni, con un aumento del 6% delle email con link a siti compromessi
.Per il 2009 si prevede che l'80% di tutti i contenuti maligni sarà ospitato su siti con una buona reputazione, in particolare quelli ad alto tasso di visitatori. Servizi basati su soluzioni di cloud computing e applicazioni web-based saranno i nuovi vettori per sferrare attacchi, mentre tecniche di web spam e di altro tipo saranno usate in modo crescente su forum, blog e social network per convogliare traffico verso siti web infetti.
Il Rapporto completo comprensivo delle previsioni per il 2009 è disponibile a questo link.

Categorie: Notizie

Tag:

Area Social