Versione italiana per AutoCad Mep 2010

Pubblicato il: 19/06/2009
Redazione ChannelCity

Il software AutoCad Mep offre un workflow pensato per lo scambio di dati tecnici di progetto e permette di ridurre i costi della progettazione architettonica, velocizzare i tempi di completamento dei progetti e migliorare l’accuratezza dei modelli.

Autodesk annuncia il rilascio della versione italiana del software AutoCad Mep 2010 dedicato a ingegneri, professionisti nel settore dell’ingegneria meccanica, elettrica e idraulica (Mep) e specifico per la progettazione di impianti (idrici, elettrici, di condizionamento e riscaldamento), per l’ingegneria climatica e la documentazione.Il software include strumenti appositamente sviluppati per la progettazione impiantistica che favoriscono l’efficienza e comandi per l’automazione delle attività di disegno che consentono di migliorare l’accuratezza dei progetti. Inoltre, la condivisione dei progetti tra architetti, ingegneri strutturisti e altri progettisti, grazie al formato Dwg, permette un migliore coordinamento delle informazioni progettuali. Il software AutoCad Mep aiuta a ridurre al minimo gli errori precedenti alla costruzione, offrendo maggiore coordinamento e condivisione. Con AutoCad Mep, la produzione di elaborati grafici risulta automatizzata, consentendo di risparmiare tempo e dando spazio alla creazione di sistemi. Indipendentemente dal fatto che si stia lavorando su un progetto architettonico diretto da un architetto o in collaborazione con professionisti di altre discipline, come ingegneri strutturisti e civili, AutoCad Mep permette di lavorare in un ambiente familiare pur implementando nuovi sistemi e strumenti di documentazione secondo le proprie esigenze.
Ecco alcune delle caratteristiche principali di AutoCad Mep:
  • Ambiente AutoCad familiare;
  • Aree di lavoro basate sulle specifiche di settore;
  • Strumenti specifici per la progettazione schematica;
  • Rappresentazione degli elaborati grafici;
  • Annotazione intelligente degli oggetti;
  • Perfetto coordinamento di sezioni e prospetti;
  • Abachi automatici e sempre aggiornati;
  • Gestione integrata dei disegni;
  • Opzioni avanzate di visualizzazione dei progetti;
  • Coordinamento multidisciplinare.

Categorie: Notizie

Tag:

Area Social