Fioccano le critiche in tema distribuzione verso la nuova Sony PSPgo

Pubblicato il: 20/09/2009
Redazione ChannelCity

Continua la diatriba tra le grandi catene di rivenditori Europei e i (pochi) sostenitori della nuova PSPgo. All’elenco dei contrari si aggiunge ShopTo, che, dopo aver dichiarato che questo nuovo formato è morto ancora prima di nascere, si aggiunge alla lista di retailer che in Europa hanno deciso di non appoggiare la nuova console portatile di Sony.

Continua la diatriba tra le grandi catene di rivenditori Europei e i (pochi) sostenitori della nuova PSPgo. All’elenco dei contrari si aggiunge ShopTo, che, dopo aver dichiarato che questo nuovo formato è morto ancora prima di nascere, si aggiunge alla lista di retailer che in Europa hanno deciso di non appoggiare la nuova console portatile di Sony.
Il tutto è iniziato quando Nedgame, catena di rivenditori Olandese, ha dichiarato che non avrebbe venduto la nuova console perchè troppo costosa e, soprattutto, sprovvista di drive UMD, cosa che di fatto porterebbe Sony ad avere il monopolio della vendita di software (come si può leggere in questo avviso).
Ad esso poi si sono aggiunti altri rivenditori, tra cui alcuni spagnoli e italiani. “Sony ha deciso di tagliar fuori i publisher e i venditori trattando direttamente con gli sviluppatori, offrendo loro un margine del 70% su tutti gli articoli venduti tramite il PS Network”, ha dichiarato Igor Cipolletta, boss di ShopTo.“Io credo che se avessero abbassato il margine al 50-60%, e avessero dato l’opportunità ai retailer online, la PSPgo avrebbe avuto un grande successo e i retailer avrebbero promosso la console sul mercato”.
Un inizio tutto in salita per la nuova PSPgo, che debutta il prossimo 1 di Ottobre. Si aspetta la contromossa di Sony.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social