Anche in Italia PIL positivo a partire dal 2010 con ripresa sostenuta nel 2011

Pubblicato il: 04/11/2009
Redazione ChannelCity

La vera ripresa arriverà il prossimo anno con una crescita del PIL dello 0,7%, in linea con la media europea, per arrivare a +1,4% nel 2011.

Secondo le ultime previsioni della Commissione Europea nella seconda metà del semestre in corso l'Unione europea uscirà dalla crisi, anche se nell'intero 2009 il prodotto interno lordo scenderà nell'area Euro del 4%. Nel 2010, invece, il PIL tornerà a crescere dello 0,7% nell'area euro, come nella UE, e dell'1,5% nel 2011 per l'area euro e del 1,6% nella UE.
Anche nel nostro Paese la vera ripresa arriverà il prossimo anno con una crescita dello 0,7%, in linea con la media europea, per arrivare a +1,4% nel 2011.
Se ormai è quasi certa la crescita è anche certo che nel nostro paese il tasso di disoccupazione ha raggiunto quota 7,8% e si prevede che nel 2010 il tasso crescerà ancora portandosi a quota 8,7%, senza cambiamenti sostanziali anche per il 2011.
La ripresa, secondo quanto riportato dagli studi UE, è frenata dalla crescita del debito pubblico: dal 114,6 per cento del PIL di quest'anno, il debito pubblico dovrebbe salire al 116,7 nel 2010 e al 117,8 per cento nel 2011.

Categorie: Notizie

Tag:

Area Social