Truffe legate a FarmVille e Facebook va sotto inchiesta

Pubblicato il: 28/11/2009
Autore: Redazione ChannelCity

A causa di alcune truffe legate al gioco FarmVille è stata avviata un'inchiesta contro Facebook.

Facebook dovrà affrontare un'inchiesta giudiziaria a causa di una truffa a danno degli utenti che sta avvenendo da qualche tempo. Alcuni annunci ingannevoli, infatti, connessi ad alcuni giochi diffusi sul social network, quali ad esempio FarmVille, spingevano gli utenti a dare il via ad alcuni pagamenti, il tutto in maniera inconsapevole.
Lo scandalo era nato qualche settimana fa, portato alla luce da alcuni articoli pubblicati su TechCrunch: uno studio legale di Sacramento, Kershaw, Cutter & Ratinoff, ha deciso di dare avvio alle indagini contro Zynga, studio di produzione di molti giochi online.
Oltre a Zynga, sono stati coinvolti anche Facebook e MySpace. I social network, infatti, ricevono una parte del denaro prodotto dagli annunci: la class action ha coinvolto di conseguenza anche loro.
Lascia qualche perplessità la dichiarazione di Mark Pincus, amministratore di Zynga, che ha ammesso di "aver fatto le cose più orribili per aumentare i profitti", ma di aver poi rinunciato agli annunci.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social