Sap dovrà risarcire Oracle

Pubblicato il: 06/08/2010
Redazione ChannelCity

Sap ammette la responsabilità per l'accusa di spionaggio rivoltale da Oracle. Ma le aziende non si sono ancora accordate sull'entità del risarcimento.

Colpo di scena inatteso nel caso di spionaggio che vede coinvolte i giganti del software Sap e Oracle. La tedesca Sap ha infatti recentemente affermato che non contesterà le proteste dell'azienda concorrente, che la aveva accusata di aver sottratto dati riservati. La vicenda riguarda in particolare TomorrowNow, controllata di Sap, che avrebbe abusato dell'accesso ai siti Oracle per scaricare milioni di documenti privati, documenti che sarebbero stati poi utilizzati per sottrarre clienti alla società.
Sap ha annunciato che accetterà la responsabilità finanziaria per quanto accaduto, pur "non essendo stata coinvolta nelle operazioni condotte de TomorrowNow", si legge in una nota ufficiale diramata dalla società.. "Accettando la responsabilità per le azioni di TomorrowNow – ha affermato il Ceo della società Werner Brandt - Sap sta facendo una mossa decisiva per risolvere la questione. Siamo venuti a sapere tre anni fa degli errori commessi da TomorrowNow, e abbiamo agito per venire incontro alle proteste di Oracle, decidendo anche di chiudere l'azienda circa due anni fa".  
Ma ora resta da stabilire a quanto ammonti il risarcimento per l'illecito, e su questo punto le posizioni delle due aziende sono molto distanti: La statunitense Oracle ha chiesto 1 milione di dollari come risarcimento per i danni subita ma per Sap la cifra è "enormemente esagerata".

Categorie: Notizie

Tag:

Area Social