Google sborsa 8,5 milioni di dollari per la privacy non gestita

Pubblicato il: 07/09/2010
Autore: Andrea Sala

Google ha deciso di placare con parecchi soldi una class action intentatagli da alcuni utenti, infuriati per la scarsa privacy del social network Buzz. Il colosso del Web ha infatti messo sul piatto ben 8,5 milioni di dollari.

Google si toglie dai guai in patria e lo fa sborsando ben 8,5 milioni di dollari. La ragguardevole somma andrebbe a placare gli animi di sette utenti di Gmail, tanto infuriati contro Buzz da intentare a BigG una pericolosa quanto agguerrita class action.
Il social network Buzz, contenuto all'interno di Gmail, destò alcuni interrogativi dopo il lancio, interrogativi in materia di privacy. Google poi corse ai ripari, sistemando le features incriminate. Non così in fretta però e un pugno di bellicosi utenti hanno fatto in tempo a depositare una class action contro il gigante della web search.
E i sovracitati 8,5 milioni di dollari sono appunto parte di una proposta di accordo depositata da Google presso la Corte di San José, depositaria dell'azione legale di cui sopra: parte della somma andrebbe a vantaggio di svariate organizzazioni impegnate nella tutela della privacy dei cittadini. Il restante, invece, coprirà le spese legali degli utenti che hanno depositato la class action.
Il patteggiamento, molto politically correct e in pieno stile Google, è stato accompagnato da rassicuranti dichiarazioni da Mountain View: "ci siamo sempre impegnato ad offrire trasparenza e libertà di scelta, in Buzz e in tutti i nostri altri prodotti. Continueremo a collaborare con gli utenti per assicurare loro la miglior esperienza d'uso possibile".
8,5 milioni di dollari sono tanti, ma l'argomento privacy - e la sua mancata osservanza - sono ben più pericolosi e potrebbero portare a danni ben più gravi. A questo proposito si veda il caso Street View: sotto inchiesta, ancora, Google e il suo servizio di mappatura "fotografica" delle maggiori città mondiali.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social