Upgrade software per le CPU Intel

Pubblicato il: 15/09/2010
Autore: Redazione ChannelCity

Con Upgrade Service, Intel intende proporre una nuova idea di aggiornamento e miglioramento del proprio PC. Questo sistema permette, a pagamento, di sbloccare alcune caratteristiche delle CPU, consentendo un upgrade graduale senza sostituire componenti.

Intel annuncia che è in corso lo sviluppo e la sperimentazione del nuovo sistema "Upgrade Service", di fatto con questa innovativa piattaforma, si potrà aggiornare il proprio processore senza la necessità di sostituirlo fisicamente.
Il nuovo sistema sistema permette di sbloccare alcuni componenti e caratteristiche presenti di serie nelle CPU. Acquistando una "Processor Performance Upgrade Card" da 50 Dollari, l'utente entra in possesso di nuove funzioni, senza aprire il PC e senza sostituire alcun pezzo del proprio personal computer.
Si tratta certamente di un approccio innovativo, che consente di ampliare l'offerta al pubblico e aumentare i margini dei rivenditori, anche se probabilmente concorrerà ad aumentare la confusione tra gli utenti meno esperti.
In sostanza, questa scelta consente di acquistare un processore con alcune funzionalità bloccate e, quindi, con un prezzo iniziale più basso. L'upgrade potrà essere fatto in un secondo momento, a scelta dell'utente.
upgrade-software-per-le-cpu-intel-1.jpgAl momento si tratta di una sperimentazione, che Intel ha avviato negli Stati Uniti, in Canada, in Spagna e Olanda. Attualmente l'unico modello upgradabile è il Pentium G6951 che può essere "espanso" in un momento successivo all'acquisto.
Il pagamento di 50 Dollari permette di raddoppiare la cache L3 e di attivare la funzionalità HyperThreading, che attiva l'elaborazione tramite core addizionali virtuali. Per quanto riguarda la compatibilità di questo programma di aggiornamento, per ora si sa che è compatibile solo con Windows 7.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social