CES 2011, i tablet Pc irrompono sulla scena

Pubblicato il: 06/01/2011
Autore: Andrea Sala

I tablet Pc saranno le vere star del Consumer Electronic Show che apre i battenti a Las Vegas. Attesi i device di Asus, Motorola e Toshiba. E molti altri.

Il Consumer Electronic Show di Las Vegas, edizione 2011, apre i battenti ed è ormai una certezza che all'evento americano di quest'anno i protagonisti saranno i tablet Pc.
Le indiscrezioni circolate in questi giorni, infatti, indicano che tutti i maggiori produttori presenteranno i loro prodotti touch mobili: gli esperti di settore, infatti, si aspettano oltre 100 gadget portatili esibiti durante la quattro giorni tecnologica.
A livello di pubblico sono circa 120mila le persone attese nei 150mila metri quadri espositivi approntati per l'occasione.
I dispositivi in questione sono parte di una crescente tendenza verso una maggiore mobilità e una vita di tutti i giorni più "intelligente": questo trend inizia già a plasmare il mercato del 2011.
Secondo le stime iniziali, solo 80 tablet sarebbero stati presenti agli stand del CES 2011, ha detto Shawn Dubravac - chief economist and director of research della Consumer Electronics Association (CEA) - prima dell'apertura dell'evento."Non sarei sorpreso di vedere oltre 100 tablet al CES di quest'anno," ha poi rettificato.
Una delle prime aziende a svelare la sua gamma di dispositivi tablet al salone è stata la taiwanese Asus, la stessa azienda che si è inventata il settore dei netbook con la linea di prodotti EeePc.
La società ha mostrato quattro dispositivi tra cui l'Eee Pad Transformer, device che unisce il form factor di un pc portatile a quello di un tablet, attraverso i due schermi touch. I nuovi prodotti girano sia su sistema operativo Android di Google sia su Windows 7.
ces-2011-le-star-sono-i-tablet-1.jpg
Il presidente di Asus, Jonney Shih, mentre svelava le novità ha riconosciuto ad Apple il merito di aver rilanciato il mercato con iPad: "ammiriamo le aziende come Apple che offrono grande innovazione, ma non quando forniscono scelte molto limitate per i clienti". "I diversi tipi di clienti hanno diversi tipi di esigenze, e il modo migliore per rispondere a queste richieste è quello di fornire scelta".
Il presidente di Asus ha anche mostrato l'Eee Pad Slider, un interessante tablet con una tastiera a scomparsa che esce dal lato sinistro del dispositivo touchscreen Slate. 
ces-2011-le-star-sono-i-tablet-2.jpg
Anche altre società, tra cui Lenovo e Motion Computing, hanno mostrato nuovi tablet Windows-based. Lenovo, in particolare, ha svelato un dispositivo ibrido che combina un tablet da 10" Android-powered con una base laptop con Windows. Il dispositivo è attualmente disponibile solo in Cina.
Dubravac ha detto che non tutti i gadget mostrati arriveranno sugli scaffali dei negozi, in quanto sia i consumatori sia i produttori devono ancora scoprire che cosa vogliono fare con i device: "Ci sarà un sacco di concorrenza e di sperimentazione in questo settore" ha detto.
ces-2011-le-star-sono-i-tablet-3.jpg
Mentre molti dei tablet avranno delle funzioni generiche e di largo uso, ha continuato l'analista, a molti sono stati affidati degli usi piuttosto definiti: molti produttori cercano di impostare i loro prodotti come diversi dalla concorrenza.
Per esempio, ha detto, è probabile che Research In Motion indirizzi il suo Playbook per utenti business, piuttosto che per quelli consumer.
Le compresse sono attese da molti produttori, tra cui Research In Motion, Motorola, HTC, Asus, HP, Microsoft, Toshiba e Vizio
Quale di questi avrà un futuro? Dipenderà molto da come i consumatori li utilizzeranno e dai modelli d'uso associati ai device.
"La categoria dei tablet è in crescita e i produttori dovranno definire degli scenari di utilizzo" per avere successo, ha detto Dubravac.
Da un sondaggio è emerso che la navigazione in internet è l'uso più comune per i tablet, seguita dalla lettura di e-mail, la fruizione di video e dalla la lettura di libri.
Il CEA prevede che le vendite di tablet raggiungeranno circa 30 milioni di unità vendute quest'anno, contro i 17 milioni del 2010. Gli e-reader in bianco e nero dovrebbero vendere circa 19 milioni di unità quest'anno, sempre secondo il CEA.
Il prezzo avrà ovviamente un impatto sulla sopravvivenza dei vari modelli, anche se Dubravac non si aspetta una drastica riduzione dei prezzi per i tablet nel 2011.
Il precedente sondaggio ha rilevato che 335 dollari è il prezzo "ottimale" che i consumatori sono disposti a pagare per un tablet, anche se questo è di gran lunga inferiore al prezzo di partenza di 499 dollari di iPad

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social