Steve Jobs, proseguono le ipotesi sul suo stato di salute

Pubblicato il: 18/02/2011
Autore: Redazione ChannelCity

Le condizioni di salute di Steve Jobs continuano a tener banco sui principali siti internet americani, che riportano i commenti di vari esperti medici che ipotizzano i reali effetti della malattia.

La foto di Steve Jobs dimagrito, quasi scheletrico, che esce dallo Stanford Cancer Center di Palo Alto, in California, sta facendo il giro del mondo ed è sull'home page dei più importanti siti d'informazione mondiali.
steve-jobs-proseguono-le-ipotesi-sulle-sue-reali-c-1.jpgUna conferma sulle effettive condizioni di salute del fondatore di Apple potrebbero arrivare direttamente dal Presidente Obama che lo ha incontrato in privato a  San Francisco insieme a Mark Zuckerberg, Eric Schmidt di Google,  Paul Otellini Ceo di Intel e il capo di Cisco Paul Chambers, per discutere di tecnologia e del futuro di internet.
Nel frattempo le condizioni di salute di Steve Jobs continuano a tenere banco e al momento si sa solo che lo Stanford Cancer Center ha confermato che Jobs è in cura presso di loro, anche se non si sa se a causa di una ricaduta del tumore al pancreas scoperto nel 2004 o a causa di un tipo diverso.
I siti americani hanno fatto vedere la foto del National Enquirer a diversi medici e tutti sembrano concordare sulle estreme condizioni di salute del capo di Apple.  
L'oncologo Jerome Spunberg, intervistato dal "Daily Mail" afferma: "è chiaro che Steve Jobs è in trattamento chemioterapico a causa di un tumore molto aggressivo". 
Da parte sua, il dottor Gabe Mirkin si spinge oltre con la sua diagnosi affermando che il tumore è allo stadio terminale: "quello che vediamo è un uomo affetto da una fortissima usura dei muscoli causata da un cancro molto avanzato. Sicuramente, alla luce di questa foto, Jobs potrebbe essere nella fase finale della sua vita". 
Infine, il dottor Samuel Jacobson sentenzia che "a giudicare dalla foto, si potrebbe dire che la sua condizione è quasi terminale. Direi che hai sei settimane di vita".

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social