Libia, accordo con gli Usa per il dopo Gheddafi?

Pubblicato il: 24/03/2011
Autore: Redazione ChannelCity

Secondo la CNN alcuni rappresentanti libici di spicco, e fedeli a Gheddafi, starebbero prendendo contatti con gli Usa. Si prepara il dopo Gheddafi?

Questa sera fonti del Dipartimento di Stato Usa hanno confermato all'emittente televisiva CNN che alcuni  fedelissimi di Gheddafi stanno prendendo contatto con le autorità americane per cercare di trovare un accordo che chiuda le ostilità contro la Libia e prepari la fase di transizione del dopo Gheddafi. Tra gli altri vi sarebbe anche un cognato di Gheddafi.
Qualche ora fa ra stata il segretario di Stato, Hillary Clinton, ad anticipare in un'intervista all'emittente ABC che fedelissimi di Gheddafi, e lo stesso leader libico, "stanno cercando una via d'uscita" alla dificile situazione che si è creata dopo che è entrata in vigore la Risoluzione Onu che sancisce la No Fly Zone.
Intanto resta al centro del dibattito politico in Europa il dissenso tra alcuni partecipanti alla coalizione anti-Gheddafi, soprattutto tra Italia e Francia. La Nato avrà solamente "un ruolo tecnico nelle operazioni in Libia", ha detto a Parigi il portavoce del governo francese al termine del Consiglio dei ministri.
La Nato non eserciterà il pilotaggio politico delle operazioni in Libia, ha precisato il ministro francese Juppé, interverrà solo come 'strumento di pianificazione e di condotta operativa' nell'applicazione di una no-fly zone aerea.
In quest'ottica l'Italia avrà, secondo Parigi, un ruolo di primo piano nella missione della Nato per il rispetto dell'embargo delle armi, con il comando della componente marittima, secondo quanto riferito dal colonnello Massimo Panizzi, portavoce del presidente del comitato militare della Nato, l'ammiraglio Giampaolo Di Paola.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social