Nokia non verrà comprata da Microsoft

Pubblicato il: 06/06/2011
Autore: Redazione ChannelCity

L'amministratore delegato di Nokia, Stephen Elop, ha smentito categoricamente le indiscrezioni sul possibile acquisto dell'azienda finlandese da parte di Microsoft.

Nokia, la cui capitalizzazione continua a perdere quota (tornata a fne 1998) ha ancora ridotto l'outlook del secondo trimestre 2011 della divisione Devices&Services e ha smentito le indiscrezioni circa il possible  raggiungimento di un accordo finalizzato all'acquisizione della società da parte di Microsoft.
L'amministratore delegato di Nokia, Stephen Elop, in occasione della Uplinq, l'annuale conferenza organizzata a San Diego da Qualcomm, ha affermato che "queste indiscrezioni sono prive di fondamento".
Nokia - ha sottolineato Elop - ha invece da tempo stretto un'alleanza con Microsoft per quanto riguarda l'utilizzo di Windows Phone come sistema operativo per i propri telefoni cellulari.
A tal proposito  Stephen Elop ha dichiarato: "L'alleanza con Microsoft era l'unica che ci permetteva di distinguerci su questo mercato così profondamente trasformato; ormai, non è più una battaglia fra dispositivi mobili, è una guerra fra ecosistemi. L'alleanza con Microsoft ci permette di contribuire alla creazione di un terzo ecosistema, perché solo così Nokia potrà continuare a distinguersi dai concorrenti".
nokia-non-verra-comprata-da-microsoft-1.jpgElop ha inoltre ammesso che Symbian, il sistema operativo della società finlandese, "non era strutturalmente in grado di mantenere il passo con la competizione, ora che non si tratta più di costruire il miglior smartphone, ma di appartenere a un ecosistema vincente".
Nel frattempo i nuovi smartphone Nokia con sistema operativo Windows Phone 7 debutteranno tra la fine del 2011 e l'inizio del 2012, ora anche Windows Phone Mango, e saranno le fondamenta per Nokia che così potrà  averte in catalogo di modelli variegati esteticamente, con caratteristiche  tecniche di grande interesse e un occhio di riguardo agli aspetti multimediali, ludici e social.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social